21/06/2019 Redazione

Un ‘Salto’ per vivere le città: Festa della Musica, rassegne e Festival in Italia

Strade, piazze, musei, biblioteche: superati 4.300 musicisti iscritti ed oltre 450 appuntamenti

Roma diventa un palcoscenico

per la Festa della Musica 2019

 

Venerdì 21 giugno dalle 16 alle 24 torna a Roma la FESTA DELLA MUSICA, giunta alla sua 34ima edizione europea. Una grande manifestazione spontanea e gratuita che coinvolgerà tutti i Municipi della Capitale, dal centro alla periferia, con le esibizioni e le performance dei musicisti amatori e professionisti che hanno risposto alla Call “Facci sentire chi sei!”.

Per otto ore consecutive la città sarà invasa da ogni genere musicale – dalla classica al reggae, dall’elettronica al pop, dal folk al jazz, dal blues al rock – e si festeggerà tutti insieme il solstizio d’estate suonando, ballando e cantando sia in strade e piazze sia in luoghi tradizionalmente non destinati alla musica come parchi, ville, chiese, ospedali, ASL, mercati rionali, centri commerciali, stazioni della metropolitana, università, biblioteche, musei, teatri.

 

In occasione della Festa della Musica di Roma Capitale tutti potranno fare liberamente musica in città, in conformità con l’anima della prima Festa lanciata in Francia nel 1982, con i principi della Carta di Budapest, e con lo spirito con cui la Festa della Musica è vissuta in contemporanea in altre città italiane, in molte città in Europa (Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Grecia, solo per citare alcuni paesi) e nel resto del mondo, dall’Africa agli USA, dal centro e sud America alla Cina, fino ad arrivare in Australia.

Una Festa caratterizzata dalla partecipazione spontanea dei cittadini e di tutti coloro che vivono la città. Chiunque vi può prendere parte attivamente: artisti, studenti, gruppi musicali, cori, solisti, professionisti e soprattutto amatori.

E quest’anno la Festa della Musica di Roma si appresta a diventare una delle più partecipate a livello internazionale. A tre giorni dall’evento, sono infatti state superate le 450 adesioni spontanee per un totale di oltre 4.300 musicisti coinvolti.

 

La Festa della Musica di Roma 2019, promossa da Roma Capitale – Assessorato Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali con la comunicazione di Zètema Progetto Cultura, è realizzata in collaborazione con Atac S.p.A e Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. e aderisce alla Festa della Musica promossa dal MIBAC, Ministero dei beni e delle attività culturali – Società Italiana degli Autori ed Editori – AIPFM Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica.

 

«Finora sono oltre 450 gli appuntamenti registrati sul nostro sito, con oltre 4.000 artisti che porteranno la loro voglia di fare musica in tutti i Municipi. Numeri che ci raccontano come stia crescendo a Roma la partecipazione a questo evento, anche rispetto alle due precedenti edizioni organizzate dalla nostra Amministrazione raccogliendo lo spirito della prima Festa della Musica organizzata in Francia nel 1982. È una manifestazione che sta diventando un appuntamento fisso, sentito, che libera la voglia di fare musica in tutti i territori della Capitale. E questi numeri sono destinati a crescere», dichiara la Sindaca Virginia Raggi.

 

Per il Vicesindaco con delega alla Crescita culturale, Luca Bergamo: «Credo che in questo momento storico di grandi paure e solitudine trascorrere un pomeriggio come una serata immersi nella musica e nella bellezza di Roma insieme ad altre persone sia un modo per abbattere muri e riappropriarsi degli spazi pubblici proprio come accade da anni in altre Capitali europee. Questo è il terzo anno che la nostra città vive la Festa rinnovando lo spirito della prima manifestazione organizzata in Francia che i romani hanno dimostrato di apprezzare, visto l’alto numero di adesioni finora arrivate che mettono la Festa della Musica di Roma tra gli eventi più partecipati a livello europeo».

 

Ecco alcune anticipazioni del programma.

 

Le strade, le piazze e le ville di ogni quadrante della Capitale risuoneranno delle note della Festa. Tra i tanti contributi privati: dalle 15 alle 24 in Piazza del Popolo si esibiranno i fisarmonicisti del gruppo fb La fisarmonica nel cuore; dalle 17 alle 20 in Piazza San Lorenzo in Lucina l’Orchestra I Piccoli Musici con 40 elementi, violinisti e violoncellisti, dai 4 ai 18 anni; a Trastevere, piazza Sonnino sarà animata dalle 16 alle 24 dal Circle Music Fest, mentre in Piazza Santa Maria in Trastevere dalle 18 alle 19 e in Piazza San Giovanni della Malva dalle 19.30 alle 20.30 risuoneranno le sonorità brasiliane con Tambores Do Mundo dei percussionisti Groove da Fé; Village Celimontana propone a Villa Celimontana dalle 16 alle 18 concerti jazz a cura di Accademia musicale risonanze e di Associazione Musikè, alle 18.30  la Romana Swing Orchestra e alle 19.30 la Mississippi big band. Dalle 22 alle 24 lo spettacolo Greg & The Makin’ Swing Sextet con un repertorio di canzoni americane rese celebri da Frank Sinatra, Dean Martin, Andy Williams. In Via del Pigneto dalle 19 alle 23.30 Canzoni e Racconti per passanti titubanti con Pino Marino, Agnese Valle, Marco Cataldi, Alessandro D’Alessandro e il piccolo coro a cappella “Accordi e disaccordi”; alle 19.30 in Via Pesaro, c’è il live della Pigneto Orkestra con i suoi 20 musicisti jazz; dalle 19 in Piazza di Montevecchio, in prossimità del Teatro Arciliuto, la musica del Gruppo Arciliuto, dal jazz alla migliore tradizione italiana; alle 21 nei Giardini di Castel S. Angelo nell’ambito di Letture d’Estate, il Quintetto di fiati “Gianni Rodari” eseguirà, per grandi e piccini, Pierino e il lupo.

Tanta musica anche nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana. ATAC S.p.a. ospiterà alcune performance e, alle 14, la Stazione Metro C San Giovanni farà da palcoscenico a Mamme narranti con Andrea Satta e fiabe raccontate da mamme di varie nazionalità accompagnate dal pianoforte di Angelo Pelini, dalle incursioni circensi di Circo Maximo e dai disegni di Fabio Magnasciutti. Lo spettacolo sarà ripetuto alle 18 anche nella Biblioteca Nelson Mandela. Alle 17 nella Metro Vittorio Emanuele si esibirà la giovane band indie-rock romana Panta con uno speciale set unplugged (chitarra acustica, cajon e basso); sempre alle 17, ancora nella Metro San Giovanni, uscita Castrense, concerto del trio Balkanski Put che porterà al pubblico le sonorità della via dei Balcani. Dalle 18 a mezzanotte, la Stazione ferroviaria di Montemario ospiterà il concerto voce e chitarra del cantautore romano ELG dal titolo  Libertà gratis per tutti.

 

La Festa della Musica varca anche la soglia delle ASL e delle aziende ospedaliere della Capitale. Tra i concerti in programma segnaliamo alle 17.15, nell’atrio del nuovo edificio dell’Ospedale Sant’Eugenio all’Eur il concerto di musica popolare del Coro I Fringuelli diretto dal M° Marina Mango; nella Asl Roma 2 di fronte al Nuovo Cinema Aquila appuntamento alle 18.30 con il Coro Note Magiche; all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù in piazza Sant’Onofrio dalle17.45 alle 19.30 concerto di chitarre e armonica a bocca con i OPBG, quattro ragazzi seguiti presso l’Ospedale, seguiti dall’ottetto di chitarre classiche Alsium Ensemble; dalle 18 alle 20 all’ Auditorium della I^ Clinica Medica del Policlinico Umberto I il Complesso QRS Largo eseguirà musica classica e cover di successo anni 60/70/80.

 

La musica sarà davvero accessibile a tutti: alle 16.45 in Piazza del Campidoglio è prevista la presentazione di un estratto di Notre Dame in LIS, primo musical interamente tradotto nella lingua dei segni, a cura della Federazione Italiana Associazione Sordi, dell’Accademia Europea Scuola Interpreti LIS e Performer LIS e dell’Università Tor Vergata; alla Città dell’Altra Economia dalle 18 alle 20, appuntamento con la Festa della Musica in LIS: esibizione live di cantanti e ballerini con traduzione nella lingua dei segni italiana a cura delle Associazioni Movimento LIS Subito e Sotto un Unico Cielo; sulla Terrazza del Pincio evento speciale dalle 19 alle 21 con Play the Ritmo, gruppo di improvvisazione musicale attraverso il linguaggio dei segni creato da Santiago Vazquez, “Ritmo con Segni”: un metodo che rende la melodia, l’armonia e il ritmo al 100% creati dal vivo e accessibili a tutti. L’Opera Don Guanella ospita sempre dalle 19 alle 21 Il canto dell’anima: concerto in cui si esibiranno vari artisti disabili insieme ad artisti a sviluppo tipico che dimostreranno come la musica dalla dis-armonia possa sviluppare l’armonia.

 

Anche in alcuni atenei romani sono previsti eventi per la Festa della Musica. All’Università di Tor Vergata dalle 17 alle 20 si svolgeranno diversi eventi musicali, all’aperto e al chiuso, negli spazi della Macroarea di Lettere e Filosofia in Via Columbia, mentre alle 19, in Piazza dell’Ateneo Salesiano, ci sarà il concerto degli allievi dell’Accademia degli Ostinati diretti dal M° Robert Andorka.

Tra i tanti appuntamenti nelle Chiese: alle ore 17.00 nella Chiesa di S. Silvestro alle Catacombe di Priscilla canti sacri antichi e moderni con il concerto Musica per lo spirito del Coro della Pontificia Università Gregoriana, diretto dal M° Giorgio Monari; alle 17.00 nella Chiesa di San Lucia del Gonfalone il concerto Rime e Note della pianista Nicoletta Cimpanelli, che sarà ripetuto alle 19.00 nella Chiesa Sant’Antonio Annibale Maria di Francia; alle 18.00 l’Orchestra Regina Margherita diretta dal M° Maurizio Schifitto, composta da ottanta ragazzi dell’I.C. Regina Margherita di Roma, si esibirà nei Giardini della Basilica di S. Alessio all’Aventino nel concerto Passione Musica; alle 20.30 nella Chiesa di San Francesco, in piazzetta di Monte Gaudio, concerto di musica corale dei Virgo Fidelis; alle 20.45 nella Basilica di Sant’Agnese fuori le mura concerto di musica corale con il Coro Colacicchi e il Gruppo Vocale Kantor; alle ore 21.00 nella Basilica di San Marco Evangelista al Campidoglio concerto Gospel del quartetto Four Sing & Dr. Pianist, a cura dell’Opera Romana Pellegrinaggi.

 

La Festa della Musica varca anche la soglia della Casa Circondariale Regina Coeli con il concerto Musica Dentro: saggio-laboratorio di musicoterapia a cura dell’Associazione Musicamente a cui seguirà l’esibizione live della band musicale folk di Nando Citarella. Il progetto vede anche la partecipazione dell’Associazione Cemea del Lazio.

 

Tanti gli eventi proposti nelle Biblioteche di Roma: di seguito alcuni dei concerti in programma. Alle 17 La musica dei cori nella Biblioteca Pier Paolo Pasolini con i cori Bibliotecanto, Corale Polifonica Laurentum San Romualdo Abate e Arts and Music. Alle 17.30 Note In Biblioteca nella Biblioteca Laurentina a cura di Consonanze Scuola di Musica in collaborazione con associazione Impronta Sonora.

Alle 18.00 Woodstock 50 in Biblioteca nella Biblioteca Cornelia, in omaggio ai 50 anni dallo storico evento musicale; sempre alle 18, la Biblioteca Valle Aurelia ospita Dal vento e dal mare: canti e racconti dagli oceani del mondo a cura dell’Orchestra Sentieri Popolari.

Nella Biblioteca Villa Leopardi alle 18 il concerto Musiche per Archi del ‘700 e ‘800 del gruppo di archi Arcimboldo Ensemble, alle 18.30 Musiche di Vivaldi e Rossini con l’Ensemble di Musica da Camera del Liceo musicale Giordano Bruno diretto dal violinista Alberto Caponi, alle 20.30 musica classica con il pianista Antonio Fiumara, in collaborazione con Istituzione Universitaria Concerti.

Nella Biblioteca del Villino Corsini alle 18 il concerto Arie d’opera a Villa Pamphilj con gli allievi della classe di Canto Lirico del Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina, diretti dal Maestro Mariangela di Giamberardino. Nel Teatro Biblioteca Quarticciolo dalle 18.30 il concerto Akoustic Opera Duo con Valerio Piccioni ed Emanuele Cecconi (pianoforte, chitarra e voce).

Alle 18.30 nella Biblioteca Sandro Onofri il concerto di musica contemporanea Musica su due dimensioni – Tecnologia e linguaggi musicali tra tradizione strumentale e live electronics. Alle 19 nel Bibliocaffè Letterario il concerto Creedence Legend con Sergio Marino, Davide Colasanti, Bettino Mancini, Francesco Sellari, Luigi Beccafichi. Sempre alle 19 nella Biblioteca Ennio Flaiano esibizione, a cura della scuola Insieme per fare, del Coro di Voci Bianche e del Coro adulti Vox360, diretti dal Maestro Mauro Marchetti, e dell’Orchestra Giovanile, diretta dal Maestro Marco Giannoni. Alle 21 nella Biblioteca Vaccheria Nardi musica pop, rock e funk per lo spettacolo Under the tree con esibizioni di varie band a cura di Antidoti Live.

 

Attività per bambini dalle 17 alle 18 alla Casina di Raffaello con il laboratorio Dipingerà la musica…dal vivo! in cui le attività didattiche saranno accompagnate dal vivo da musicisti di tutte le generazioni: nonni, studenti, genitori e bimbi.

 

Ancora, segnaliamo alle 16 la proiezione alla Casa del Cinema del film musicale Casa Ricordi di Carmine Gallone, evento in collaborazione con la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia.

 

In collaborazione con l’Associazione Teatro di Roma, la musica risuonerà anche dalle porte del Teatro Argentina con il concerto della Roma Tre Orchestra che eseguirà, alle 16-17-18 il celebre Bolero di Ravel. Nel foyer del Teatro Valle appuntamento alle 20 con il racconto delle arie più celebri da La Lucia di Lammermoor, opera di Donizetti che andò in scena a Roma per la prima volta nel 1836 proprio nello storico teatro. Con Rosaria Angotti, soprano, Francesca Bruno, flauto, Francesco Micozzi, pianoforte, e la narrazione di Silvia D’Anzelmo.

Il Teatro di Villa Torlonia ospiterà invece, sempre alle 18, Solstizio d’estate. Festa della Musica e della Poesia in cui si renderà omaggio alla bella stagione con poesia e musica.

La Festa della Musica coinvolge anche il Teatro Tor Bella Monaca con una giornata intera all’insegna della musica. Si comincia alle 10, nel foyer, con un programma di musica classica a cura delle scuole di musica Mozart, Anemos Art e Pensiero Armonico.

Dalle 16.00 alle 20.30 lungo l’area adiacente al Teatro si esibiranno la Banda dei Vigili Urbani e la banda itinerante Fanfaroma, mentre dalle 20.30, all’esterno del teatro, sarà la volta della Band Medici del Gemelli, dei Codice 99, e dei Sugar Blues.

 

Da non perdere gli eventi proposti dalle Ambasciate straniere: a Piazza della Rotonda, ore 18-20.30, canti, danze e musica moderna e tradizionale indonesiana con i musicisti Tiara Siahaan, Timothy Samosir, Puspa Sari fusion e Dwi Loka per l’evento Siamo Indonesia! a cura dell’Ambasciata d’Indonesia a Roma; Piazza Navona farà da palcoscenico ai Romatitlan, gruppo di 14 mariachi che, alle 19, si esibiranno in un concerto di musica popolare messicana, a cura dell’Ambasciata del Messico a Roma; in collaborazione con l’Ambasciata di Romania e in occasione della Presidenza romena del Consiglio UE si esibirà in piazza di Spagna alle ore 16 e alle ore 17 la Musica Militare Rappresentativa della Gendarmeria Romena; in Piazza del Campidoglio, alle 20, concerto di Musica Indiana con Partho Sarothy (sarod) e Anandi Chowdhury (tabla). Il concerto è offerto in occasione dell’International Day of Yoga con l’Ambasciata dell’India di Roma e fa parte del programma del SummerMela di Find.

Per il programma aggiornato e completo: www.festadellamusicaroma.it

 

Estate Romana: inaugurata la XXV edizione della rassegna capitolina

Suggestiva e entusiasmante come un film:

“L’Isola del Cinema” illumina le serate

Al via la XXV edizione de “L’Isola del Cinema” (Isola Tiberina – Piazza San Bartolomeo all’Isola), tra i più importanti appuntamenti estivi della capitale, con un fitto programma di eventi ed iniziative, tra Cinema e Cultura, circondati dal fascino di un luogo custode di segreti e misteri, l’isola più suggestiva di Roma, un salotto sul Tevere, con una storia leggendaria.

 

Ad aprire questa edizione speciale del Festival, ideato e diretto da Giorgio Ginori, il concerto a cura della storica Banda dei Carabinieri, sulla piazza incorniciata dal suggestivo Ponte Rotto.

Un’emozione ascoltare i musicisti in una esibizione eccezionale con una serie di brani ispirati al Cinema. L’attrice Sabrina Crocco ha dato il via a questa edizione nella Sala Arena Groupama, introducendo il Direttore Artistico Giorgio Ginori e il regista Matteo Rovere che ha presentato il suo ultimo film: “Il primo Re”.

 

Non solo cinema nella suggestiva cornice, spazio anche alla poesia con “CINEMAMOREMIO”, per celebrare proprio la XXV edizione de L’Isola del Cinema. Per l’occasione quaranta poeti del gruppo della “Maratona dei Poeti”, ideata, organizzata e diretta da Francesca Farina, poeta, scrittrice e critico letterario, in collaborazione con Roberto Piperno, poeta e operatore culturale, sfileranno mostrando delle poesie riferite ai film preferiti, per poi radunarsi presso il Cinelab, dove leggeranno le stesse poesie alternandosi sul palco.

 

Un appuntamento che fa bene agli occhi e all’anima.

Apertura: Tutti i giorni dal 13 giugno al 1° settembre 2019, dalle ore 18 alle ore 02.

www.isoladelcinema.com

 

 

Dal 26 giugno al 6 luglio il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana

“Stupore”: un viaggio raffinato nella musica

internazionale ai Giardini della Filarmonica

La JuniOrchestra per il Policlinico – Roma, Auditorium Parco della Musica – 3 marzo 2019 – JuniOrchestra Baby, Kids, Teen e Young dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Simone Genuini, Laura de Mariassevich: direttori – Presentatrice, Milly Carlucci. Foto: Musacchio, Ianniello & Pasqualini

 

Si chiama Stupore la nuova edizione dei Giardini della Filarmonica (via Flaminia 118, Roma), il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana, che da poco conclusa la stagione n. 198, apre le porte a un viaggio fra le arti del mondo dal 26 giugno al 6 luglio nella sua sede di via Flaminia 118, a due passi da piazza del Popolo, alle pendici di Villa Borghese.

 

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

 

Grazie al contributo appassionato degli Istituti di cultura stranieri e delle realtà internazionali che animano la vita culturale della capitale, anche quest’anno i Giardini saranno uno spazio aperto alle molteplici espressioni artistiche contemporanee e alle tradizioni millenarie dei paesi coinvolti: in programma musica (classica, contemporanea, jazz, etnica, tradizionale), mostre, incontri, letture, e ogni qualsivoglia evento che possa incuriosire il pubblico, organizzati in più appuntamenti al giorno fra Sala Casella, Sala Affreschi e Giardini, con l’originale palco all’aperto, una rivisitazione in chiave moderna e stilizzata della fontana della Barcaccia realizzata per la Filarmonica dal regista Denis Krief.

 

«La musica riesce sempre a sorprenderci. Anche quando crediamo di conoscerla: le infinite declinazioni dell’invenzione musicale sono altrettanti motivi di stupore, se solo ci poniamo in ascolto in modo aperto e curioso, senza lasciarci condizionare dall’abitudine» spiega Andrea Lucchesini, direttore artistico della Filarmonica Romana. Tra i motivi di stupore ci sarà la presenza di giovanissimi e valenti musicisti classici, impegnati come solisti, in formazioni cameristiche e nei gruppi orchestrali: a partire dall’enfant prodige Teo Gertler, appena undicenne e già con una serie di riconoscimenti internazionali, violinista slovacco cui la Filarmonica affida il concerto d’apertura di mercoledì 26 giugno in Sala Casella. Sul palco insieme a un’altra giovane promessa, il ventiduenne pianista italiano Antonio Gomena -neanche 35 anni in due-, Gertler esegue un programma di impronta classica dedicato a Bach, Vivaldi, Mozart, Paganini, e Zigeunerweisen di Pablo de Sarasate, in cui risuonano echi di arie e motivetti di musica gitana. La giornata prosegue con il Jihye Lee Jazz Quartet che prende il nome dalla giovane vocalist e compositrice coreana Jihye Lee che proporrà musica jazz con originali contaminazioni con la musica tradizionale coreana, tratta dal suo ultimo album Diamond Sutra Reader.

 

Il 27 giugno ci sarà l’omaggio alla millenaria cultura persiana, con un’esposizione di opere di artiste iraniane, la presentazione del libro È solo la voce che resta della poetessa Forugh Farrokhzād -la più intensa delle scrittrici persiane del ‘900 – e l’esecuzione di musiche tradizionali della regione del Lorestan, impreziosita dalla presenza di Faraj Alipour, fra i più celebri virtuosi di kamancheh.

 

Il 28 giugno la giornata si apre con il concerto multimediale One voice, two lands, risultato finale del lavoro combinato di studenti e docenti dell’Università californiana di Irvine e dell’Università di Tor Vergata, che presenteranno composizioni in prima assoluta in un incontro con la danza (coreografie di Lisa Naugle) e live video (a cura di John Crawford). Si cambia genere con il secondo appuntamento di giornata, affidato all’ensemble di Germano Mazzocchetti, poliedrico compositore, dedito alla musica per il teatro, la commedia musicale, il cinema e la televisione, oltre che rinomato virtuoso della fisarmonica. In programma le sue musiche, fra sonorità popolari e mediterranee, unite a citazioni jazzistiche e rimandi alla tradizione colta.

 

Ci riporterà in Italia il primo appuntamento del 29 giugno, dedicato al belcanto, di cui saranno protagonisti il soprano Eleonora Contucci e il baritono Umberto Chiummo, interpreti di alcune delle più celebri arie e duetti di Mozart, Pergolesi, Rossini, Donizetti. Si cambia atmosfera nell’evento della sera, nei Giardini, con i ritmi dei tamburi tradizionali giapponesi “Taiko” affidati alla formazione Munedaiko fondato da Mugen Yahiro. La vibrazione del tamburo facilita il risveglio dell’energia vitale presente in ognuno di noi e il ritmo percussivo di questi antichi strumenti, dal sapore ancestrale, permetterà al pubblico di condividere un respiro comune di forte spiritualità.

 

La musica di tradizione irlandese sarà rivisitata il 30 giugno dal violoncello e dalla voce di Naomi Berrill affascinante e poliedrica artista, “artigiana della musica” nata in Irlanda ma toscana di adozione con collaborazioni prestigiose e in ambito diverso (dal coreografo Virgilio Sieni al violoncellista Giovanni Sollima). Il concerto della Berrill si dividerà fra musica folk irlandese e sue musiche originali, con un’anteprima del suo nuovo album Suite Songs, frutto della sperimentazione tra il folk della sua terra, il jazz, il barocco e il pop d’autore. A seguire il concerto di Extradiction nuova realtà musicale ideata da Marco Sinopoli, compositore e chitarrista del gruppo, che propone un repertorio originale, sintesi fra la musica composta e l’improvvisazione e che riunisce musicisti provenienti dal mondo della classica con quelli dal sound più jazzistico.

 

L’1 luglio dalla Colombia arriva l’Orquesta Filarmónica di Medellín (Filarmed), formazione che vanta 35 anni di storia e fra le principali della Colombia, e che nel suo repertorio unisce alla tradizione sinfonica ‘classica’, la musica della propria terra. Per il debutto alla Filarmonica (con un concerto speciale a ingresso gratuito), diretta da Juan Pablo Valencia, la Filarmed propone un programma per gran parte di musica colombiana del Novecento, fino alle nuove generazioni con Concierto a la Colombiana di Nicolas Prada (1990) e Los Adioses di Juan David Osorio (1985).

 

Sarà interamente dedicata ai giovanissimi talenti la giornata del 2 luglio, con gli ensemble di fiati, archi e legni della JuniOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia orchestra di bambini e ragazzi nata nel 2006 che raccoglie oggi circa 400 strumentisti dai 5 ai 21 anni. A loro si unisce con un recital Carlotta Maestrini, pianista siciliana, classe 2005, unica pianista ad essere premiata al Concorso Abbado nel 2017.

 

Non mancherà lo spazio per la musica contemporanea, con l’omaggio il 3 luglio alla scrittura di Michele dall’Ongaro. In programma Gilda, mia Gilda (per non dire Il Rigoletto) una rivisitazione di una delle più celebri opere verdiane, melologo del 2001 per voce recitante e quintetto d’archi, su testo di Vittorio Sermonti. Ne sono interpreti l’attore Alfonso Veneroso, il Quartetto Henao con il contrabbassista Antonio Sciancalepore diretti Erasmo Gaudiomonte. Il melologo sarà preceduto dal concerto del Quartetto Henao che eseguirà il Quartetto n. 5 (2003-04) del compositore romano e il Quartetto in mi minore di Verdi.

 

La magia dell’India rivive il 4 luglio grazie ai diversi generi della raffinata musica classica vocale hindustani del nord del Paese: sono il khayal (letteralmente fantasia, immaginazione) forma di canto considerata fra i punti più alti di fusione fra cultura indiana e cultura persiana, il tarana, il thumri e il bhajan. La voce in questa occasione sarà quella di Supriyo Dutta, sostenuto per la parte strumentale da Sabir Khan, simbolo del sarangi in India (il principale strumento ad arco della musica indiana) e Nihar Mehta al tabla (il caratteristico tamburo indiano).

 

Il viaggio nella musica di altri paesi prosegue il 5 luglio con il recital del pianista bulgaro Ivan Donchev, che accosterà ai celeberrimi nomi di Chopin e Liszt la musica di Pancho Vladigerov, il più importante compositore, didatta e pianista bulgaro del XX secolo. Il concerto si inserisce nell’ambito dei festeggiamenti per i 120 anni dalla nascita del compositore, e si impreziosisce con l’allestimento della mostra “Vladigherov nel caleidoscopio musicale del XX secolo”. Sarà invece dedicato agli Stati Uniti d’America il secondo appuntamento della giornata che prende il titolo di Il diritto degli altri, in cui l’attore David Riondino approfondisce il tema dei diritti civili con letture tratte da testi poetici, discorsi e vari scritti su un argomento quanto mai attuale, accompagnato sul palco dal duo formato dal poliedrico clarinettista Gabriele Mirabassi e il giovane e talentuoso pianista Enrico Zanisi. Un incontro tra due musicisti lontani per generazione, ma vicini per sensibilità e provenienza, fra la libertà dell’improvvisazione jazz e la cura del dettaglio della musica classica.

 

Ultima giornata il 6 luglio. Si apre alle ore 20 con il concerto In questo viaggio del Tupa Ruja, formazione in trio (Martina Lupi, Alessandro Gwis, Fabio Gagliardi) che fonde le sonorità ancestrali della cultura aborigeno-australiana con improvvisazioni vocali e sperimentazioni elettroniche, recuperando brani di lingue e dialetti diversi. Si conclude con ‘s Wonferful e la voce di Raffaella Misiti, accompagnata da Pino Perris al pianoforte, Alessandro Tomei ai fiati, Aldo Perris al contrabbasso e Francesco De Rubeis alla batteria. Un incontro e un racconto con la musica dei tanti musicisti europei che fra le due Guerre migrarono oltreoceano, e i suoni, nuovi, inaspettati, provenienti dalle Americhe. Lo testimoniano le musiche di Gershwin, Berlin, Weill, Gardel e Piazzolla.

 

Come ogni anno, all’interno dei Giardini durante il festival sarà presente un punto ristoro. Quest’anno ne avrà cura Hummus Town un progetto e un’iniziativa nata da poco a Roma fa per far conoscere il cibo e la cultura siriana nel mondo, contribuendo all’integrazione di rifugiati nella nostra società.

Info: filarmonicaromana.org, tel. 06 3201752, promozione@filarmonicaromana.org.

Biglietti: singolo concerto 10 € (+ diritto di prevendita). Biglietto cumulativo intera giornata 16 €. Il concerto dell’1 luglio è a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

350 eventi promossi in 150 comuni del Lazio e in arrivo 4 grandi eventi tematici

Regione Lazio: l’estate delle meraviglie

Al via con “Tra parchi & spiagge”

Un’estate di sport, attività all’aria aperta, spettacoli, proiezioni cinematografiche, concerti, eventi enogastronomici e tanto altro. Quest’anno la Regione Lazio contribuisce alla realizzazione di oltre 350 manifestazioni che coinvolgono 150 comuni in tutto il territorio, un’enorme offerta culturale e turistica.

 

Ma l’Estate delle meraviglie della Regione Lazio non si ferma qui. Infatti sono stati ideati quattro eventi a tema per valorizzare alcune tematiche con il coinvolgimento diretto dei comuni, un’occasione in più per cittadini e turisti per vivere e apprezzare le tante bellezze del territorio laziale.

 

21 – 23 GIUGNO – TRA PARCHI & SPIAGGE

 

L’evento in programma dal 21 al 23 giugno è un invito a vivere il primo week-end d’estate nei parchi, sulle spiagge e nei luoghi all’aria aperta praticando sport e organizzando un pic-nic con la propria famiglia e i propri amici. Grazie alla collaborazione dei comuni del Lazio, delle federazioni sportive e dei parchi regionali sono in programma oltre 250 appuntamenti che coinvolgono 110 comuni.

 

Oltre 80 eventi in programma nelle 34 aree naturali coinvolte tra PARCHI regionali, RISERVE naturali, MONUMENTI naturali e parchi nazionali. Questa una selezione:

 

In provincia di Roma si parte il 21 giugno alle 10.30 con “Plastic Blitz”, la pulizia collettiva della spiaggia del Monumento Naturale Palude di Torre Flavia. Nel week-end il Parco della Cervelletta di Roma ospita ogni sera una proiezione gratuita all’interno della rassegna “Il cinema in piazza”, appuntamento speciale sabato 22 giugno alle 18 con la visita guidata organizzata dai comitati di quartiere e, a seguire, con l’evento “Birra, vino e porchetta al Parco della Cervelletta”, la serata proseguirà alle 21.15 con Dario Argento che presenterà “L’uccello dalle piume di cristallo” e poi con Francesco Zippel che introdurrà “Friedkin uncut”. Tra i tanti appuntamenti del Parco dell’Appia Antica il 22 alle 17.30 in programma “Tramonto in bici”, un suggestivo percorso guidato lungo la via Appia Antica e nella valle della Caffarella. Il 22 giugno dalle 15 nel Parco di Bracciano si potrà partecipare a “Armada”, una passeggiata in barca a vela in compagnia di istruttori e velisti esperti. Partenza da Trevignano Romano. Il Parco Naturale di Veio il 22 giugno alle 9.30 ospiterà “Natura senza barriere”, una visita guidata per non udenti con esperto naturalista e interprete LIS. Nel Parco del Castelli Romani, invece, il 22 e il 23 sono in programma escursioni e trekking, anche con asinelli, in occasione di “Cose Mai Viste”, programma decennale di conoscenza del parco. Appuntamenti da non perdere anche nella Riserva naturale Tevere Farfa per festeggiare il quarantennale dalla istituzione dell’area protetta tra cui: il 22 alle 18 “Concerto di musica classica in riva al fiume” e il 23 giugno ore 10 escursione in canoa sul fiume. Il 23 giugno dalle 8 nel Parco dei Monti Simbruini in programma una gara di corsa in montagna “Trail dei Monti Simbruini” che si svolgerà lungo i sentieri del parco, l’area protetta più grande del Lazio, mentre, alle 9.30, sarà possibile partecipare alla visita guidata al nuovo Monumento Naturale Faggeto di Allumiere, un territorio protetto per la cui tutela e conservazione la Regione ha investito molto.

 

Infine, nella provincia di Roma sempre il 23 giugno si potrà visitare un monumento naturale istituito proprio in questi giorni, il Fosso della Cecchignola. Appuntamento alle 10 al Prato del Belvedere, fronte via Ugo Inchiostri 65, dopo la presentazione seguirà una passeggiata lungo il Fosso per ammirare la natura che ci circonda anche tra popolosi quartieri romani.

 

In provincia di Viterbo il 22 giugno ore 10.30 nella Riserva Lago di Vico, uno dei parchi vocati al recupero e alla cura della fauna selvatica, si potrà assistere alla liberazione di un allocco della riserva. Sempre il 22 giugno, con partenza alle 19.45 da Calcata vecchia, si potrà raggiungere il Parco Valle del Treja per “Lucciole e racconti” per ammirare questi meravigliosi insetti la cui presenza segnala l’importante qualità dell’ambiente.

 

Anche in provincia di Latina si parte con un appuntamento dedicato agli animali in programma il 21 giugno al Parco nazionale del Circeo dove si potrà assistere alla liberazione delle tartarughe marine, grazie al progetto “TartaLazio”. Invece, il 22 giugno alle 10.30 nel Monumento Naturale Fosso Brivolco, uno degli ultimi monumenti naturali istituiti che rappresenta una vera rarità del territorio laziale, si potrà intraprendere un “Viaggio nella preistoria” e osservare le impronte dei dinosauri. Sempre il 22 presso il Monumento Naturale Giardino di Ninfa e Parco Pantanello sarà inaugurato un nuovo percorso nella bellezza del Giardino di Ninfa e sarà programmata un’apertura speciale ad ingresso libero del Parco di Pantanello con visite guidate. Ancora, il 23 giugno dalle 10 nel Parco Monti Aurunci, uno scrigno di natura e di prodotti di grande eccellenza, si potrà partecipare a “Enotrekking and bike”, un’escursione in bicicletta che si concluderà con una degustazione di prodotti tipici.

 

In provincia di Frosinone il 22 giugno alle 9 si potrà partecipare alla “Escursione fino a Settefrati” all’interno degli appuntamenti “La via dei lupi incontra la Val di Comino”. Il 23 giugno dalle 21.30 a Collepardo si festeggerà “La Notte di San Giovanni” e si potranno visitare visitare le Grotte, a cui la Regione Lazio negli ultimi anni ha posto grande attenzione.

 

Infine, in provincia di Rieti nella Riserva Naturale dei laghi Lungo e Ripasottile si potrà partecipare a “La notte dei fuochi”, antica festa pagano-cristiana riproposta in chiave naturalistica (22 giugno alle 17) mentre nella Riserva naturale Montagne della Duchessa si potrà andare “Alla scoperta delle orchidee” (23 giugno ore 9.30).

 

Tanti APPUNTAMENTI SPORTIVI in programma anche sul litorale e i laghi regionali.

 

Questo il calendario degli appuntamenti speciali:

 

 

 

 

 

Il programma completo delle iniziative è consultabile su www.visitlazio.com

 

Al via il 30 giugno da Prato della Valle a Padova: conduce Anna Safroncik con Paolo Baruzzo

Festival Show 2019 un cast di stelle

per dare il via all’estate di musica

Il 30 giugno comincia l’estate di FESTIVAL SHOW 2019 da Prato della Valle a Padova! La kermesse organizzata da RADIO BIRIKINA e RADIO BELLA & MONELLA, che quest’anno raggiunge il traguardo dei vent’anni, sarà condotta dalla splendida ANNA SAFRONCIK, per la prima volta nelle vesti di conduttrice, insieme a Paolo Baruzzo, da sempre coordinatore del festival, che ogni anno incasella numeri da record.

 

Sul palco di Padova, tante le stelle che faranno brillare la città a partire da NEK, che sarà tra i protagonisti della prima tappa di Festival Show in attesa di calcare il palcoscenico dell’Arena di Verona e di intraprendere il tour nelle grandi città europee e principali teatri di tutta Italia. Ad arricchire il cast di questo attesissimo appuntamento inaugurale ci saranno BENJI & FEDE, il duo più popolare d’Italia che sta spopolando con la nuova hit “Dove e Quando” dopo un periodo di pausa dal mondo social e musicale, i cinque “regaz” de LO STATO SOCIALE con la loro nuova “DJ di m****” feat. Arisa e M¥SS KETA, SHADE il rapper, attore, doppiatore, freestyler e stand up comedian italiano, con uno stile ironico e irriverente che lo ha portato a diventare uno dei più importanti hit maker del momento che ha appena pubblicato il nuovo singolo “La hit dell’estate”, che ritroverà sul palcoscenico di Festival Show FEDERICA CARTA. Presenti anche ALESSANDRO CASILLO che ha vinto Sanremo Giovani nel 2012 e partecipato all’ultima edizione di Amici in cui è stato uno dei concorrenti più amati dal pubblico, che presenterà “Hasta Luego”, la splendida BIANCA ATZEI con il nuovo brano per l’estate “La mia bocca”, un mito della nostra canzone come MARCELLA BELLA che presenterà il suo nuovo album per i 50 anni di carriera e il violinista di fama internazionale ALESSANDRO QUARTA, apprezzato durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo per la sua esibizione con Il Volo nella serata dei duetti e anche per la partecipazione allo spettacolo “Roberto Bolle & Friends” dove si è esibito in “Dorian Gray”, composto, arrangiato ed eseguito live insieme a Roberto Bolle.

 

Sul palco ci saranno anche nuovi volti della musica italiana come la cantautrice YLENIA LUCISANO, SONIKO e i LEAVE THE MEMORIES, oltre che due degli artisti emergenti selezionati durante i Festival Show Casting: KRAM da Reggio Calabria e ELLYNORA da Roma.

 

Dopo Padova, il palco itinerante proseguirà il suo percorso con altre 7 tappe dove si esibiranno gli artisti protagonisti della colonna sonora dell’estate italiana, per una nuova stagione di musica e divertimento! Il 6 luglio all’Isola dell’Unione di Chioggia (Venezia), il 25 luglio alla Spiaggia di Levante di Caorle (Venezia), il 1° agosto in Piazza Torino a Jesolo Lido (Venezia), l’8 agosto in Piazzale Zenith a Bibione (Venezia), il 20 agosto alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro (Udine), il 23 agosto in Piazza Ferretto a Mestre (Venezia) e il 7 settembre in Piazza Unità d’Italia a Trieste.

 

Anche per quest’anno il tour estivo nato nel 200, da un’idea di Roberto Zanella, editore del più grande network radiofonico del nord Italia, rinnova la partnership con REAL TIME (canale 31 del DTT del gruppo Discovery Italia). Per il quarto anno consecutivo, la rete seguirà l’evento come media partner e confezionerà quattro speciali in prima serata con il meglio di Festival Show 2019, in onda a partire da agosto.

 

La direzione commerciale e artistica è di Mariano Sannito, il coordinamento artistico di Stefano Favero. La regia televisiva è affidata ancora una volta a Claudio Asquini, mentre la direzione della fotografia è a cura di Renato Neri (light designer di eventi come Festivalbar) che rinnova il palco in ogni edizione.

 

In ogni tappa gli artisti sono accompagnati dal corpo di ballo guidato da Etienne Jean-Marie; sarà presente anche la sezione dell’Orchestra Ritmico Sinfonico Italiana, già protagonista di Sanremo Young su Rai Uno: formata da 12 elementi, racchiude alcuni tra i migliori giovani musicisti del panorama nazionale provenienti da tutta Italia.

 

Valore aggiunto è dato dallo staff tecnico, che da sempre con stile e professionalità costruisce un grande show applaudito da decine di migliaia di persone, e dagli sponsor, che animano il pre-show, il backstage e impreziosiscono le piazze con i loro stand. Addetti al controllo Pantere Security.

 

Festival Show è anche solidarietà, grazie al sodalizio con la Fondazione Città della Speranza che si occupa di raccogliere fondi per i bambini malati di gravi patologie. Da sempre, infatti, promuove nelle piazze una raccolta fondi che alla fine delle otto tappe viene versata nelle casse della Fondazione. Festival Show ha donato in questi anni 630.000 euro.

 

I vent’anni di tour sono anche un importante evento editoriale. Dal 28 giugno sarà in edicola il libro fotografico “Festival Show – Vent’anni di successi in 100 foto esclusive nelle città di Veneto e Friuli Venezia Giulia” edito da Azzurra Music. È un libro che racconta, per emozionanti immagini, i vent’anni di spettacoli attraverso le presentatrici, i big sul palco e gli sguardi sulle piazze gremite di persone.

 

Segna l’appuntamento: 5 luglio torna in tutta la Romagna e nel nord delle Marche

Ecco la Notte Rosa 2019: eventi

e concerti per la “Pink R-Evolution”

Nuovi e attesissimi nomi si aggiungono al cast de “LA NOTTE ROSA”, la più attesa festa estiva italiana che ogni anno invita a vivere con spensieratezza, leggerezza ed allegria e a trovare il lato rosa della vita in programma venerdì 5 luglio nelle location più suggestive della Romagna e delle Marche.

 

Al già ricco programma, con più di 400 eventi gratuiti su oltre 110 km, si aggiunge la presenza di BENJI & FEDE che, proponendo alcuni dei loro successi tra cui la nuova hit “Dove e Quando” che sta scalando le classifiche di vendita, inaugureranno i festeggiamenti che precedono “La Notte Rosa”. Il duo pop più amato d’Italia è pronto a infiammare mercoledì 3 luglio Marina Centro a Rimini con una speciale performance live targata RDS 100% Grandi Successi.

 

Il vincitore della 69ª edizione del Festival di Sanremo MAHMOOD si esibirà, invece, venerdì 5 luglio al Beky Bay di Bellaria Igea Marina (RN) per una tappa del suo SUMMER VIBES TOUR.

 

Riccione, invece, darà appuntamento ai più affezionati ascoltatori, e non solo, di Radio DEEJAY, con l’anteprima di DEEJAY ON STAGE. Da Piazzale Roma, LINUS e NICOLA SAVINO saranno in diretta dalle 18 alle 20 dall’iconico truck di Radio DEEJAY con un live radiofonico fronte mare che avvolgerà la spiaggia e il piazzale, palcoscenico privilegiato degli eventi estivi riccionesi. Sarà una lunga festa che proseguirà con la musica in consolle dei dj della radio, come CHICCO GIULIANI, ALEX FAROLFI, WAD e MILLA. La Notte Rosa di Radio DEEJAY proseguirà il 6 e il 7 luglio con una grande novità della radio: la coppia DANIELE BOSSARI e FEDERICA CACCIOLA, che condurranno in diretta live da piazzale Roma il programma Il Boss del weekend, sabato e domenica dalle 10 alle 13.

 

Inoltre spazio sabato 6 luglio alle emozioni con il concerto all’alba del Maestro ROBERTO CACCIAPAGLIA presso la Spiaggia Riminiterme. La deejay russa NINA KRAVITZ sarà protagonista sempre sabato 6 luglio alla Beach Arena del Porto di Rimini per una tappa del Galactica Electronic Music Festival, il festival di musica elettronica che torna in Emilia Romagna con la versione estiva dopo il successo dello scorso Capodanno a Bologna. Protagonisti dell’evento anche IDRISS D, MATTRIA TRANI e ADIEL.

 

Il programma de “La Notte Rosa” offre sempre un ricco calendario di appuntamenti che abbracciano concerti di musica pop, rock e jazz, feste animate per bambini, mostre d’arte e tanto altro. In programma i già annunciati live di artisti del calibro di di FRANCESCO DE GREGORI in Piazzale Fellini a Rimini alle ore 21.30 per una data del suo tour DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE, GIUSY FERRERI che si esibirà a Marina di Ravenna sul palco di Piazza Dora Markus alle ore 22.00 e BABY K al Lido delle Nazioni di Comacchio (FE) in Piazza Italia alle ore 21.30. A Riccione dalle ore 22.00, si svolgerà l’anteprima di DEEJAY ON STAGE, il contest estivo di Radio DEEJAY dedicato alla scoperta dei nuovi talenti della musica italiana. A Misano Adriatico (RN) in Piazza della Repubblica ci saranno i THE KOLORS. GENE GNOCCHI va in scena a Pesaro con lo spettacolo “Sconcerto Rock” in Piazzale Della Libertà alle ore 21.15, PAOLO BELLI BIG BAND sono in concerto ai Giardini Don Guanella di Gatteo a Mare (FC) alle ore 21.30, gli STADIO si esibiscono sabato 6 luglio in Piazzale Capitaneria di Porto a Bellaria Igea Marina (RN) alle ore 22.00. A Cattolica (RN) il 5 luglio ci saranno SHADE E FEDERICA CARTA in Piazza Primo Maggio alle ore 22.00 e il 6 luglio TIROMANCINO, mentre il venerdì a San Mauro Mare (FC) MIRKO CASADEI & L’ORCHESTRA CASADEI porteranno in Parco Stefano Campana alle ore 21.30 il loro nuovo pop-folk. Non mancherà anche il tradizionale appuntamento di RADIO BRUNO ESTATE: la radio più popolare dell’Emilia Romagna inaugurerà il nuovo tour estivo da Piazza Andrea Costa a Cesenatico (RN) e porterà in scena NOMADI e LE VIBRAZIONI.

 

Non mancheranno momenti suggestivi come LA NOTTE ROSA AL CASTELLO di FERRARA, appuntamenti dedicati a tutta la famiglia con LA NOTTE ROSA DEI BAMBINI a Bellaria Igea Marina (RN), e grandi eventi di cultura con l’inaugurazione il 6 luglio a Rimini della grande mostra “Revolutions” o l’anteprima, a San Marino, di un festival di rilevanza internazionale per il teatro come il SANTARCANGELO FESTIVAL in programma il 5 e 6 luglio a San Marino, che ospiterà il suggestivo spettacolo “Dragon, rest your head on the seadbed” dei madrileni PABLO ESBERT e FEDERICO VLADIMIR, allestito con una piscina olimpica come palcoscenico.

 

“La Notte Rosa” è l’occasione in cui la Riviera Romagnola racconta al grande pubblico la sua vocazione di terra ospitale e accogliente, in grado di coinvolgere e stupire chi la frequenta. Un territorio sensibile ai cambiamenti, sempre all’avanguardia nel lanciare nuove tendenze, ma che valorizza anche le proprie tradizioni; capace di dare il meglio di sé, facendo sentire i suoi ospiti protagonisti della vacanza. Le luci, i colori, le magiche atmosfere di questa notte sono il meraviglioso scenario che avvolge tutti coloro il cui sogno è quello di star bene.

 

«Dalla spiaggia ai centri storici fino ai borghi e ai castelli, dalla musica al cibo, dal divertimento all’arte e alla cultura: la Notte Rosa è come la Romagna trasversale, poliedrica ed unica -commenta l’assessore al Turismo regionale Andrea Corsini- È il suo cuore che batte ed è proprio per questo è diventato l’appuntamento estivo per eccellenza, in grado di attirare milioni di turisti».

 

«In Romagna conosciamo le differenze tra relazioni reali, le piazze, i luoghi e le connessioni virtuali, gli smartphone e gli algoritmi -spiega il presidente di Visit Romagna, Andrea Gnassi- Per questo quando gli altri dicono di chiuderci, noi ci apriamo: la Notte Rosa è una rivoluzione con l’amore al centro, una rivoluzione fatta di luoghi e di affetti. Siamo una terra che sa interpretare i grandi cambiamenti che avvengono nel mondo, come la svolta plastic – free che da noi si concretizza nelle spiagge, e quella della sostenibilità del cibo, che qui tocca gli alberghi e gli eventi».

 

Ogni anno “La Notte Rosa” si contraddistingue per una nuova immagine coordinata, e quella di quest’anno è (a cura di Expansion Group) “Pink R-evolution”: a 30 anni dagli eventi storici che hanno segnato la volontà di superare i confini e di abbattere muri, l’obiettivo di questa edizione è proprio quello di riscoprire le relazioni e ritrovare il piacere di stare insieme, uniti anche nelle differenze.

 

Chiunque può partecipare a “La Notte Rosa” portando con sé la propria rivoluzione personale, culturale, musicale, artistica, etica e tecnologica, nel contesto di un’iniziativa che ogni anno si conferma l’esempio della forza dell’apertura, dell’ospitalità, della reciprocità, accettando e accogliendo tutti.

 

“La Notte Rosa” di quest’anno è un inno alle piccole e grandi rivoluzioni di ogni giorno da portare a casa come souvenir immateriali che solo la Romagna sa lasciare.

 

Si aggiunge un importante appuntamento ai live estivi il 5 luglio a Lerici (SP) per il Tenco Ascolta

Giulio Wilson alla Rotonda Vassallo

con la sua “Estate proletaria”

 

Si aggiunge un importante appuntamento ai live estivi di GIULIO WILSON. Il 5 luglio, alla Rotonda Vassallo di LERICI (SP), il cantautore fiorentino si esibirà sul palco de IL TENCO ASCOLTA, il fortunato format ideato dal Club Tenco che si propone di ascoltare il territorio e invitare i cantautori emergenti a mostrare il loro talento musicale e autoriale. A condurre la serata, che vedrà alternarsi i cinque talenti artistici selezionati dal Club Tenco, sarà lo storico presentatore del Premio Tenco Antonio Silva (ore 21 – ingresso gratuito).

 

Questi gli altri live di Giulio Wilson ad oggi confermati e in continuo aggiornamento: 19 luglio a ROCCAGORGA (Roccalling Festival), 20 luglio a ROSOLINA MARE (Festival Voci Per La Libertà – Una Canzone per Amnesty), 23 luglio a OSPEDALETTI (c/o Auditorium comunale con Giuseppe Anastasi ), 10 agosto a BORDIGHERA (Rassegna D’Autore e D’Amore in apertura a Fabio Concato).

 

È in radio e disponibile su tutte le piattaforme digitali “ESTATE PROLETARIA” (Vivanda Records/Tune Core), il nuovo brano del cantautore GIULIO WILSON.

 

Con musica e testo di Giulio Wilson e Valter Sacripanti, autori dell’arrangiamento insieme a Cristian Pratofiorito, “ESTATE PROLETARIA” è una canzone che denuncia la leggerezza e la superficialità con cui oggi affrontiamo le difficoltà sociali. In passato, nonostante le maggiori difficoltà e le minori tecnologie a disposizione, bastava poco per ritrovare l’ottimismo e sperare in un futuro migliore. Oggi non ci sono più riferimenti da seguire e chi è al potere promette un cambiamento che sembra non arrivare mai.

 

«Chini per ore su smartphone non ci accorgiamo di essere rimasti soli e senza punti di riferimento – spiega Giulio Wilson in merito alla canzone – Nei fantastici anni 60 bastava una 500 per affrontare i problemi e viaggiare verso il futuro al fianco di ideali e speranze».

 

È online anche il video del brano: youtube.com/watch?v=2VfXCTkcDmI. Per la regia dello stesso Giulio Wilson, che è anche protagonista della clip insieme al chitarrista Tiziano Pellegrino, il video è un ritratto caricaturale e ironico dell’estate italiana da cui emergono i segnali di un profondo disagio sociale.

 

Roma 2 – 8 luglio  | 12 – 30 settembre 2019 installazioni sonora d’arte e molto altro

Artescienza 2019

interattivo adattivo

Installazioni sonore d’arte, opere scultoreo-musicali, concerti, perfomance, incontri con il pubblico, masterclass. La nuova edizione del Festival ArteScienza organizzato dal CRM – Centro Ricerche Musicali animerà anche quest’anno la capitale dal 2 all’8 luglio e dal 12 al 30 settembre.

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

 

Il Goethe-Institut Rom, il MACRO Asilo, l’Accademia di Spagna, il Teatro Vascello, l’Auditorium Parco della musica e l’innovativo spazio del FGTecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino ospiteranno la ricca programmazione del Festival, quest’anno dal titolo “interattivo adattivo”.  Si pone così l’attenzione su un aspetto della fruizione dell’opera d’arte per cui il CRM è tra i Centri europei che hanno dato il maggior contributo alla ricerca e alla creazione di forme d’arte interattive e adattive. Se il concetto di interattività può essere noto, diverso è per l’adattivo: “Un’opera adattiva riceve e/o percepisce gli stimoli provenienti dall’esterno e modifica il proprio stato, le sue risposte in modo non prevedibile o parzialmente prevedibile – spiegano i due curatori del Festival Laura Bianchini e Michelangelo Lupone -. Il fruitore riceverà risposte che tengono conto non solo della sua azione attuale, ma anche della successione delle precedenti azioni e dell’intero contesto ambientale”.

 

L’INAUGURAZIONE IL 2 LUGLIO AL MACRO ASILO (ore 18) E AL GOETHE-INSTITUT ROM CON LA FESTA DI MEZZA ESTATE (dalle ore 20.30)

Il progetto di uno spazio interattivo-adattivo dinamico si inserisce nel naturale percorso di ricerca affrontato al CRM che mette in gioco il rapporto fra materia, forma, luce e suono e fra arte e scienza. Ne sarà un esempio il progetto presso il nuovo MACRO Asilo di Roma “Ambiente Interattivo e Forme Sensibili” che si realizzerà e rinnoverà quotidianamente con il pubblico dal 2 al 7 luglio.  Le opere scultoreo-musicali adattive “Acque” create al CRM dai compositori e artisti Michelangelo Lupone, Laura Bianchini, Licia Galizia ed esposte nella Black Room, faranno da cornice ad una serie di incontri, colloqui con il pubblico e laboratori sulle nuove forme d’arte integrata tenuti da artisti, ricercatori, personalità della cultura contemporanea. Le opere saranno presentate in autunno a L’Aquila, nella ricorrenza dei dieci anni dal terremoto. L’inaugurazione delle opere, il 2 luglio, sarà alle ore 18 e vedrà a colloquio gli artisti delle opere, affiancati da Gabriele Kreutzer-Lentz (direttore del Goethe-Institut Rom), Luigi Pizzaleo, Franco Speroni e Isabella Indolfi. (Dal 3 al 7 luglio le visite guidate alle opere saranno curate dagli studenti del Liceo Scientifico “Teresa Gullace”, nell’ambito del progetto “Impulsioni II”).

Lo stesso 2 luglio la sera (dalle ore 20.30 fino alle 24) ci si sposterà al vicino Goethe-Institut Rom per la Festa di Mezza Estate che animerà i vari spazi dell’Istituto tedesco, dai giardini ai al Foyer dell’auditorium, ai padiglioni, alla sala conferenze con installazioni sonore interattive site specific (fruibili fino al 8 luglio) e concerti/installazione con opere di autori internazionali diffuse da originali diffusori sonori di forma planare (progetto CRM) in policarbonato, denominati “Schermi musicali”. In programma anche live di elettronica con ZUMTRIO (Francesco Giomi, Francesco Canavese, Stefano Rapicavoli), le cui origini affondano nelle avanguardie dell’elettronica sperimentale e nel jazz di ricerca, e Danza a tratti perfomance di danza di giovani compositori e coreografi, in collaborazione con Pindoc-Excursus, Accademia Nazionale di Danza e il Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie del Conservatorio Santa Cecilia.

 

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DEL FESTIVAL FINO ALL’8 LUGLIO

Oltre alle opere scultoreo-musicali al MACRO Asilo visitabili fino al 7 luglio e le installazioni  site specific al Goethe-Institut Rom (fino all’8 luglio), il Festival si arricchisce di una serie di altri appuntamenti.  Al Teatro Vascello il 5 luglio (ore 21) in programma lo spettacolo dell’ensemble Flashback per GeKiPe, interfacce gestuali interattive, percussioni, elettronica, con Philippe Spiesser perfomer e i video di Thomas Koeppel: in scena in prima italiana MAD MAX di Pierre Jodlowski, una sorta di “commedia nera” creata attorno all’eponimo carattere dell’“anti-eroe” come lo definisce lo stesso compositore, e Crossing Points di José-Miguel Fernandez e Alexander Vert, in cui le corografie gestuali dell’interprete generano suoni e immagini suggerendo percorsi suggestivi nei meandri della memoria.

Il 6 luglio (ore 21.30) al Goethe Institut-Rom il concerto perfomance Sax in Duo con Enzo Filippetti e Danilo Perticaro con opere di Giorgio Netti, George Aperghis, Elzbieta Sikora, Willem Jentsch e Luigi Pizzaleo.

Sempre al Goethe, l’8 luglio chiusura della prima parte del Festival con lo spettacolo Not an Exit con le composizioni di Daniele Roccato interpretate dallo stesso Roccato, insieme a Rocco Castellani e Mauro Tedesco, tutti e tre contrabbassisti.

 

LE MASTERCLASS DEL FESTIVAL

Ad arricchire la prima parte di questa edizione del Festival le masterclass e i workshop riservati a giovani musicisti e studenti. Il 3 luglio al Goethe-Institut alle ore 10.30 si terrà la masterclass di Mari Kimura e in serata la performance (ore 21.30) con il suo particolarissimo violino aumentato, mentre il 4 luglio l’Accademia Reale di Spagna ospita la masterclass di composizione e interpretazione a cura di José- Miguel Fernandez, Alexander Vert e Philippe Spiesser su “GeKiPe”, un’interfaccia gestuale per la performance audiovisiva, cui si collega lo spettacolo dell’ensemble Flashback al Vascello il 5 luglio.

 

GLI APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE

ArteScienza riprende a settembre, con una nuova installazione interattiva di Massimiliano Mascaro al MUSA – Museo degli Strumenti musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e che sarà fruibile dal 12 al 30 settembre.  L’installazione è fondata su un sistema audiovisivo originale che consente una migliore integrazione tra fenomeni visivi e sonori e interagisce con il pubblico. Progettato dal compositore stesso e realizzato al CRM, il sistema riprende gli studi sull’olofonia – gli Olofoni sono proiettori sonori di elevata controllabilità – condotti presso il Centro dagli anni Novanta a oggi. In questo lavoro l’oggetto visivo e l’oggetto sonoro si integrano a formare un “oggetto d’arte immateriale” multisensoriale e interattivo che propone al pubblico una modalità di fruizione complessa e immersiva.

 

Infine Il 26 settembre al FGTecnopolo Building presso il laboratorio del CRM lo stage di riabilitazione “Musica Emozioni” riservato per persone con disagio psichico presso i Labs  del CRM.

 

Biglietti: Concerti, performance € 10 – ridotto > 65 e studenti € 8, tessera Goethe-Institut € 5. Concerti /Installazione e Installazioni sonore al Goethe-Institut € 3

Spettacolo Teatro Vascello € 15 – ridotto > 65 e studenti € 12

Prenotazioni per tutti gli eventi: CRM tel 06 45563594, info@crm-music.it; Prenotazione spettacolo Vascello:  info tel 06 5881021 – 06 5898031, prevendita direttamente al botteghino del teatro

Tutte le altre iniziative sono ad ingresso gratuito.

 

Una mostra in progress: alla Galleria d’Arte Moderna di Roma arrivano Marina Abramović e Carla Accardi

Incontri, teatro, poesia di donne e cinema di poesia

“DONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione”

Nuove opere andranno ad arricchire la mostra DONNE corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione, in corso con successo fino al 13 ottobre 2019 alla Galleria d’Arte Modena di Roma (Via Francesco Crispi, 24), attraverso gli omaggi a due importanti artiste contemporanee: Marina Abramović e Carla Accardi.

 

Marina Abramović (fino al 21 luglio 2019) sarà presente in mostra con il video originale della performance realizzata dell’artista insieme a Ulay, Imponderabilia, il 2 giugno 1977 presso la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Bologna, nell’ambito della Settimana Internazionale della Performance. I due – storici – corpi nudi, l’uno di fronte all’altro, dei due performers a scandire l’entrata del pubblico nel museo. A riflettere sul tempo dell’azione la trascrizione filmica delle stesse parole dell’Abramović a ricordo e commento dell’evento, tratte da Attraversare i muri. Un’autobiografia (2016). In collaborazione con l’Istituzione Bologna Musei – MAMBO Museo Arte Moderna Bologna.

 

A seguire Carla Accardi (dal 23 luglio al 1 settembre 2019), in mostra con una serie di importanti opere dei decenni Settanta e Novanta, fra i quali alcuni bozzetti originali inediti e/o da molto tempo non esposti. Come il “Bozzetto per scultura” (1971-’72) per la Scuola elementare Livio Tempesta di Roma e il “Bozzetto” (1971-’72) per la Scuola media all’epoca dedicata a Luigi Fantappié, sempre di Roma. Sarà anche esposta documentazione originale, proveniente da ARCHIVIA Archivi Biblioteche Centri Documentazione delle Donne di Roma che bene approfondirà l’impegno e l’attività politica e culturale dell’artista.

 

Continuano anche gli incontri in mostra: venerdì 5 luglio (ore 17,00-18,00), Paola Stelliferi (Università degli Studi Roma Tre), s’intratterrà sul tema FEMMINISMO, la storia di una denominazione e di un movimento, conferenza a cura della Società Italiana delle Storiche. Mentre giovedì 11 luglio (ore 17,00-18,00), Paola Rivolta (scrittrice), RITRATTI DI DONNE: FEMM. Storie di figure femminili amare, malinconiche, perfide, ironiche che raccontano l’ambiguità della natura umana.

 

Per quanto riguarda invece gli Eventi on open air, nel chiostro/giardino della GAM, venerdì 21 giugno (ore 19,30-21,30) lo spettacolo DIDONE, PER ESEMPIO con Mia Benedetta e Chiara Tomarelli tratto da Didone, per esempio. Nuove storie dal passato di Mariangela Galatea Vaglio. L’autrice sarà presente all’evento.

 

Giovedì 18 luglio (ore 18.30-21.30), sempre nel chiostro/giardino, serata speciale di poesia e cinema di poesia dal titolo DONNE IN AZIONI E PAROLE, con un reading di poesia di Lucianna Argentino, Stella Cacciamani, Antonella Maria Carfora, Patrizia Chianese, Enza Cigliano, Laura Colombo, Rossana Coratella, Stefania Di Lino, Raff­aella Lanzetta, Maria Teresa Laudenzi, Carolina Lombardi, Stefania Lubrani Fiore, Camelia Mirescu, Maria Grazia Savino, Italia Talamonti, le quali presenteranno anche la loro POETESSA DELL’ANIMA: POETESSE CHE PROPONGONO POETESSE lette da Francesca Golia (attrice) e un omaggio alla poetessa Flavia Falduto (1960-1980). A chiudere la serata la proiezione del film IL CIELO IN ME. VITA IRRIMEDIABILE DI UNA POETESSA, dedicato alla vita e all’arte di Antonia Pozzi (1912-1938), regia di Sabrina Bonaiti e Marco Ongania, Italia 2014 (67’). In collaborazione con il Comune di Pasturo (Lecco).

 

La mostra, a cura di Arianna Angelelli, Federica Pirani, Gloria Raimondi e Daniela Vasta, è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Organizzazione Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Cineteca di Bologna e Istituto Luce.

 

Per la prima volta insieme in un concerto unico, nel nome di Faber il 29 luglio

PFM e Cristino De André

Danno appuntamento a Verona

Il 29 luglio nella straordinaria cornice dell’Arena di Verona la prog band italiana più famosa al mondo, PFM – Premiata Forneria Marconi, e il polistrumentista e cantautore Cristiano De André si alterneranno sul palco con le loro rispettive performance e condivideranno la lunga terza parte finale di un concerto imperdibile dedicato a Fabrizio de André: “PFM Premiata Forneria Marconi – Cristiano De André cantano FABRIZIO”!

 

PFM – Premiata Forneria Marconi salì sul palco insieme a Fabrizio de André nel 1978; Cristiano De André nel 1996 per il tour di “Anime Salve”. Entrambi più volte hanno riarrangiato la poesia di Faber, dandole nuova veste musicale e sottolineando come i suoi versi continuino ad essere attuali.

 

Le storie d’amore, degli ultimi, dei soldati e dei carcerati cantate da Fabrizio De André saranno interpretate, da una parte, da PFM Premiata Forneria Marconi, con gli arrangiamenti del fortunato tour “Fabrizio De André e PFM in concerto” e le complesse armonizzazioni tipiche del gruppo e, dall’altra, da Cristiano De André, con la sua dinamica inaspettata dal tocco rock. Sopra a tutto questo, le parole cariche di poesia di Faber.

 

Il concerto è prodotto da D&D Concerti e da BMU, in collaborazione con DuemilaGrandiEventi, VentiDieci e Verona Eventi, con il patrocinio morale della Fondazione Fabrizio De André.

 

PFM – Premiata Forneria Marconi dal 20 giugno sarà protagonista sui palchi di tutta Italia con il suo “TVB The Very Best Tour” durante il quale presenterà al pubblico i brani più significativi di tutta la storia di PFM: dai primi anni fino ai grandissimi successi di oggi, aprendo anche una finestra su De André e il pezzo di storia della musica italiana che insieme hanno condiviso. Mentre, visto il grandissimo successo del tour “PFM canta De André – Anniversary” sono già previste repliche in autunno. Il tour arriva a 40 anni dai live “Fabrizio De André e PFM in concerto” per celebrare il fortunato sodalizio con il cantautore genovese. Tutto questo accade in un anno ricco di impegni e grandi soddisfazioni, dall’intenso tour mondiale (che ha riscosso un travolgente successo dal Giappone alle Americhe passando per il Regno Unito), alla premiazione a Londra ai Prog Music Awards UK 2018 come “Band internazionale dell’anno” e la partecipazione alla “CRUISE TO THE EDGE” come unico artista italiano in questa e nelle passate edizioni.

 

Cristiano De André è attualmente in tour nei teatri d’Italia con “Storia di un impiegato”, storico disco di Faber arrangiato come una vera e propria opera rock, affiancato da altri celebri brani di repertorio come “Fiume Sand Creek” e “Don Raffaè”, che hanno affrontato il tema della lotta per i diritti, e altre perle, contenute nei progetti discografici di grande successo “De André canta De André – Vol. 1” (2009), “De André canta De André – Vol. 2” (2010) e “De André canta De André – Vol. 3” (2017). La regia di “Storia di un impiegato”, curata da Roberta Lena, è piena di soprese, dai visual, alle luci. Dopo i numerosi sold out, continuano ad aggiungersi nuove.

 

Una serie di appuntamenti live gratuiti che anticipano il festival di musica elettronica e pop di settembre

ANTEPRIMA WAKE UP 2019

Si scalda la consolle a luglio

Il 6, il 7 e il 14 settembre torna a MONDOVÌ (CN) WAKE UP 2019, il festival di musica elettronica e pop che da quattro anni fa ballare e cantare il Nord – Ovest italiano. Anche in questa edizione, con la produzione più grande mai avuta, WAKE UP porterà sul palco della Mondovicino Arena (Piazza Mondovicino, 1) una serie di concerti di alcuni dei cantanti e deejay più seguiti del momento, presentando una line up trasversale che mette insieme diversi generi musicali e unisce un pubblico eterogeneo che arriva da tutte le parti d’Italia e d’Europa! I primi artisti confermati che saliranno sul palco durante i tre appuntamenti sono SUBSONICA, ACHILLE LAURO, ILARIO ALICANTE, MARTIN GARRIX, J-AX + ARTICOLO 31 e BOOMDABASH.

 

 

«Crescere è l’unico obbiettivo che ci siamo dati e che continueremo a perseguire quest’anno e negli anni futuri -afferma Giacomo Caramelli, responsabile marketing- La produzione di quest’anno sarà la più grande mai avuta dall’inizio di questa avventura. Siamo felicissimi di regalare alla città un evento a cui parteciperanno appassionati da tutta Italia ed Europa»

 

WAKE UP non è solo un contenitore di musica, ma anche di dibattito. Non mancheranno infatti i Talk Show pomeridiani assieme al giornalista e dj radiofonico Massimo Cotto, dedicati ad approfondimenti sui linguaggi digitali e all’incontro con influencers e personaggi web di tendenza.

 

A luglio e ad agosto, al Parco Commerciale Mondovicino (Piazza Giovanni Jemina, 47), si terrà ANTEPRIMA WAKE UP 2019, una serie di live gratuiti che anticipano i grandi concerti di settembre. Ad animare le serate estive saranno LUCA CARBONI, BABY K e GIUSY FERRERI.

Inoltre il 10 luglio, ANTEPRIMA WAKE UP arriverà per la prima volta oltre i confini della provincia di Cuneo fino ad ASTI (Piazza Cattedrale) per l’evento con DEEJAYTIME, EIFFEL 65 e CRISTINA D’AVENA, realizzato in collaborazione con AstiMusica.

 

«Siamo arrivati alla quarta edizione -dichiara Graziano Gabbio, patron della manifestazione- quest’anno avremo ben 4 anteprime e usciremo dai confini della provincia di Cuneo per partecipare ad Astimusica con un evento targato Wake Up. Grazie invece al Main Sponsor Mondovicino Outlet Village, le anteprime di luglio a Mondovì vedranno esibirsi tre grandi artisti del panorama della musica pop italiana. Sarà un’estate piena di ritmo, vi aspettiamo»

È possibile acquistare i biglietti di WAKE UP 2019 e della serata ANTEPRIMA WAKE UP 2019 ad ASTI sui circuiti TicketOne e Ciaotickets o presso i rivenditori autorizzati (tutte le informazioni al link: www.wkup.it/tickets).

 

Tutte le informazioni su come raggiungere il festival e sui parcheggi sono disponibili all’indirizzo www.wkup.it/info. http://www.wkup.it/

 

 Online il regolamento per accedere al primo Festival cinematografico dedicato alla motocicletta

Rome Motorcycle Film Festival:

Brum… Ciak, l’arte di essere centauri

Online il regolamento per accedere al MotoTematica – Rome Motorcycle Film Festival, il primo festival cinematografico dedicato al mondo della motocicletta nel quale si presentano e proiettano opere creative a tema. Proprio come i motociclisti, simbolo di libertà per eccellenza e fonti di molteplici ispirazioni, anche i filmmakers raccontano spesso attraverso le proprie opere i sogni, le avventure e le storie di centauri da ogni parte del mondo. E’ per questo che MotoTematica vuole mostrare questi lavori, incoraggiando e stimolando a trasferire la passione per la moto in una forma d’arte, organizzando una rassegna che prevede la proiezione delle opere finaliste del concorso il 14 e 15 novembre alla Casa del Cinema di Roma e le premiazioni nei due giorni successivi presso lo spazio Ragusaoff nell’ambito dell’Eternal City Motorcycle Custom Show.

 

Per partecipare alla selezione bisogna inviare entro il 20 settembre 2019 opere in cui la motocicletta è inerente e parte sostanziale del materiale creativo proposto. I materiali possono appartenere a qualunque anno di produzione, possono avere qualsiasi durata e possono aver partecipato ad altri festival, ma non devono essere mai stati pubblicati online. Sono accettate le opere in lingua originale ma aventi sottotitoli italiani. Una stessa opera può concorrere in più categorie. Possono inoltre essere presentate più opere da parte di uno stesso regista. I lavori devono essere presentati in un file con formato .MOV a risoluzione 1920×1080. Possono partecipare filmmaker di qualsiasi età, ma se minorenni dovranno inviare documentazione e contatti di un genitore.

Queste, infine,  le sezioni per le quali è possibile concorrere: a) miglior documentario; b) miglior lungometraggio; c) miglior corto  documentaristico; d) miglior cortometraggio; e) migliore generazione Web; f) migliori MotoClub e gruppi; f) premio del pubblico.

Le opere saranno selezionate da una giuria qualificata e dovranno essere fornite in supporto fisico per la proiezione durante il festival.

 

Dalla colonna sonora del musical del 1986 l’inedita  versione di “Time waits for no one”

‘Time’, l’eternità di Freddy Mercury

Un omaggio alla voce senza tempo

Per la prima volta in assoluto, dopo quarant’anni, viene pubblicata una versione fino a ora inedita di “Time”, registrata nel 1986 da Freddie Mercury per il concept album del famoso musical omonimo. Il brano è il frutto del lungo lavoro di Dave Clark, musicista, compositore e produttore e amico di lunga data di Freddie. Dave ha scelto di utilizzare il titolo completo della canzone: “Time Waits For No One”. L’uscita del brano è corredata anche da un nuovo video.

 

“Time Waits For No One” viene oggi pubblicato in una veste estremamente intima, in cui l’inconfondibile voce di Freddie Mercury è accompagnata dal solo pianoforte.

 

Il musical Time debuttò con grandissimo successo al Dominion Theatre di Londra nell’aprile del 1986, attirando oltre 1 milione di spettatori durante i suoi due anni di messa in scena. Il cast comprendeva, tra gli altri, Sir Laurence Olivier e Cliff Richard.

 

Per il concept album dello spettacolo, Dave aveva in mente una canzone per Freddie (“In My Defense”). Mercury registrò il brano agli Abbey Road Studios di Londra nell’ottobre del 1985. Al piano c’era Mike Moran, già membro della band di Dave Clark. Dopo quell’incontro, Mike e Freddie strinsero un legame che, negli anni successivi, li portò a collaborare nella scrittura di “Barcelona”.

 

Dave ricorda ancora quelle sessioni di registrazione: «Andavamo alla grande… forse perché entrambi avevamo un obiettivo comune: creare qualcosa di speciale».

 

Nel gennaio del 1986 Freddie Mercury e Dave Clark tornarono agli Abbey Road Studios per registrare un altro brano, “Time”, che Dave aveva scritto con John Christie.

 

Il video della canzone fu girato proprio al Dominion Theatre, poco prima della messa in scena del musical. Il videoclip che oggi viene pubblicato è stato realizzato proprio a partire dalle riprese originali, rimaste negli archivi per decenni.

 

Dave è riuscito a isolare la traccia vocale registrata da Freddie lavorando minuziosamente sulle 96 incisioni originarie, e Mike Moran ha suonato una nuova traccia al pianoforte. Il risultato è stato letteralmente incredibile: nel brano che possiamo ascoltare oggi sembra proprio di rivivere la magia delle session “piano e voce” agli Abbey Road Studios.

 

“Time Waits For No One” è un omaggio alla forza musicale di Freddie Mercury; la performance è uno splendido elogio al frontman dei Queen, prodotto e diretto da uno dei suoi amici più cari.

 

 Esce in tutto il mondo dal 20 giugno in radio e in digitale il singolo della band statunitense

“BIRDS” egli IMAGINE DRAGONS con ELISA

una collaborazione tutta da ascoltare

Viene annunciata ufficialmente la pubblicazione di “BIRDS”, singolo che vede collaborare per la prima volta gli IMAGINE DRAGONS, band internazionale di maggiore successo nel mondo negli ultimi anni con 3 dischi tuttora presenti nella classifica italiana di vendita, con la grande artista italiana ELISA.

 

Il brano è disponibile da giovedì 20 giugno in tutti gli store digitali e per la programmazione radiofonica.

 

L’artista italiana è reduce da un periodo di successi straordinari. Scelta da Tim Burton per cantare e doppiare nel film targato “Dumbo” (dopo aver collaborato nel 2012 con Quentin Tarantino), voluta da Save The Children come Ambassador nell’anno del suo 100esimo anniversario e omaggiata dalla Mattel con una Barbie con le sue sembianze come modello di valori positivi per le bambine di oggi, Elisa ha conquistato il Disco Platino per l’album “Diari Aperti”, il Doppio Platino per il singolo “Se piovesse il tuo nome” (al n.1 dell’airplay per ben 9 settimane) e ancora il Platino per il secondo singolo “Anche Fragile”.

Dopo un tour di 50 date totalmente sold out, l’artista a luglio è attesa in una nuova tournée internazionale e in autunno per un nuovo grande live nei palasport.

 

Alternative rock, pop rock, elettronica; definire la musica degli IMAGINE DRAGONS è impossibile ma è invece semplice constatarne il successo mondiale. Reduci da una trionfale performance alla cerimonia d’apertura della finale di UEFA Champions League 2019 che si è svolta a MADRID sono appena stati protagonisti di un eccezionale concerto a Firenze dove oltre 50 mila spettatori stavano aspettando i 4 di Las Vegas per cantare con loro tutti i loro successi, un grande show per oltre due ore di musica ed emozioni.

L’amore dell’Italia è innegabile così come dimostra la presenza di ben 3 dischi ancora nella classifica degli album più venduti/ascoltati nel nostro paese: “Origins” (alla posizione n. 26), “Evolve” (alla n.44) e “Night Visions” (alla posizione n.81).

 

 Il nuovo singolo che segna il ritorno in Virgin Records

Tiromancino: “Vento del sud”

“Due destini” si ritrovano

È disponibile in tutti gli store digitali (https://vir.lnk.to/ventodelsud ) e nella programmazione radiofonica il nuovo singolo di Tiromancino “Vento Del Sud”, singolo che segna il ritorno di Federico Zampaglione alla Virgin Records, etichetta con cui il cantautore romano ha firmato grandi album come “La descrizione di un attimo”, “In continuo movimento” e “Illusioni parallele”,  che contenevano brani ormai diventati dei classici della canzone italiana come: “Due Destini”, “La descrizione di un attimo”, “Per me è importante”, “Amore impossibile” e tanti altri.

Il team di Virgin Records Italia è felice di collaborare di nuovo con Tiromancino, sicuri di intraprendere insieme una nuova strada di successi.

 

Federico Zampaglione, protagonista di un tour che lo vedrà impegnato per tutta l’estate con l’ENSEMBLE SIMPHONY ORCHESTESTRA, anticipa con questo brano inedito il suo prossimo album e racconta: “Vento del sud è una canzone costruita su atmosfere tropicali e sognanti. Mi piaceva l’idea di un vento caldo e sensuale proveniente dal sud, che quasi per magia potesse spazzare via i nuvoloni che hanno tenuto banco fino ad ora. Sarà proprio questo vento a guidarci in tour per tutta l’estate”.

 

Il calendario delle prossime date si possono consultare sul sito www.tridentmusic.it

 

 Presto il nuovo album per il rapper che omaggia l’hip-hop con grandi personalità di ere differenti

“Her Love”, Common si gode il GRAMMY®

Singolo con Daniel Caesar e J Dilla

Il rapper vincitore di GRAMMY® Award Common ha svelato il nuovo singolo (e il nuovo video) intitolato “HER Love” con la partecipazione di Daniel Caesar e J Dilla.

 

Eccolo:  https://found.ee/Common_HERLove

 

Vantando un inedito tappeto ritmico realizzato dal suo collaboratore di lungo corso (tragicamente scomparso) J Dilla, questa produzione all’insegna del soul valorizza l’evoluzione del verso, del percorso poetico che parte da Jam Master Jay per approdare a Lil Uzi Vert, Nipsey Hussle e Cardi B.

 

Nel suo personale lessico, “HER” è l’abbreviazione di “Hip-Hop in its Essence is Real”, già introdotta nel 1994 con “I Used To Love H.E.R.” In questa occasione, Common si accompagna a grandi personalità di ere differenti per un omaggio alla storia dello hip-hop nel suo complesso in “HER Love” con il sostegno di Dilla e l’apporto soul di Caesar. In questo modo riesce nell’intento di illustrare l’evoluzione dello hip-hop negli ultimi 25 anni, chiudendo il cerchio con il suo fondamentale primo contributo al genere del 1994.

 

Per il video (di ispirazione cinematografica), si è avvalso del talento della registra Savanah Leaf, dallo stile intrigante, a tratti provocatorio, che induce alla riflessione.

 

Guarda il video:  https://found.ee/Common_HERLoveVideo

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter