13/03/2018 Redazione

Il punto di vista femminista entra nell’Europarlamento. Approvato il Rapporto Forenza Bjork.

Il Parlamento europeo ha approvato il Rapporto Forenza Bjork. E da adesso, sull’uguaglianza di genere negli accordi commerciali dell’Unione europea il Parlamento europeo ha una posizione, ed è del tutto contrapposta a quella della Commissione che ha finora dominato le trattative relative ad accordi come TiSA, CETA, TTIP.

Non è la prima vittoria per l’eurodeputata italiana del Gue/Ngl. Nel luglio 2016 Forenza ha già visto l’approvazione di un altro rapporto, quello tra il commercio internazionale e i diritti umani, i diritti sociali, gli standard ambientali e la responsabilità sociale di impresa. «Questo rapporto pone la questione di un cambiamento di rotta nella politica commerciale dell’Ue, a partire da un punto di vista femminista», commenta Forenza: «All’inizio di questa legislatura la politica commerciale dell’Ue era giustamente definita ‘gender blind’. Da anni lavoriamo per un approccio “gender sensitive” sulle norme sociali e ambientali, i diritti umani e la responsabilità delle imprese. Questo Rapporto, cofirmato con Malin Björk, fa un altro passo in questa direzione».

Ecco alcuni punti di rilievo nel rapporto:

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.ilsalto.net/rapporto-forenza-bjork/
Twitter