06/07/2019 Clara Habte

Festival, live, libri, rassegne: la vacanza è servita!

Ecco i nuovi appuntamenti dell’Estate Romana dal 4 al 10 luglio

Cinema, musica e teatro

la Capitale per tutti i gusti

Dal cinema alla musica, dalle passeggiate in città alle pièce teatrali passando per i libri e le attività per ragazzi, una nuova settimana di eventi e spettacoli per l’Estate Romana 2019. In ogni Municipio, sono diverse le iniziative in programma grazie al contributo delle tante realtà risultate idonee ai due avvisi pubblici Estate Romana 2019 ma anche delle istituzioni culturali cittadine. Qui alcuni degli appuntamenti dal 4 al 10 luglio.

Ultimo appuntamento al Caffè Nemorense, giovedì 4 luglio, con Be Pop! Senza perdere l’amore a cura dell’Associazione Be Pop: nove appuntamenti per parlare di diritti umani e civili, migrazioni, violenza sulle donne, caporalato, città, ma anche comunicazione e racconto del presente.

 

Alla Casa del Jazz, in collaborazione con la  Fondazione Musica per Roma, si rinnova l’appuntamento dal 5 luglio al 1° agosto con I Concerti nel Parco, Estate 2019. Il Festival, giunto quest’anno alla XXIX edizione, proporrà undici eventi con diverse produzioni originali, prime assolute e date in esclusiva in Italia. “Signora libertà, signorina fantasia” è il leit motiv scelto per questa edizione del festival che si muoverà in territori diversi, a volte distanti fra loro: dalla musica classica alla taranta, dal teatro all’osservazione del cielo.

 

Si conclude il 6 luglio la seconda edizione del Pigneto Film Festival a cura di Preneste Pop, tra il Nuovo Cinema Aquila, la Biblioteca Goffredo Mameli e Largo Venue. Un’edizione che si è arricchita di novità e contenuti, con la realizzazione di documentari di stampo civile e videoclip musicali, oltre alla produzione di corti cinematografici interamente girati nel quartiere da giovani videomaker provenienti da tutto il mondo.

 

Fino al 6 luglio anche Stupore, l’ultima edizione dei Giardini della Filarmonica, il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana: un viaggio tra le arti e la musica del mondo con il contributo degli Istituti di cultura stranieri e delle realtà internazionali che animano la vita culturale della Capitale.

 

E ancora fino al 7 luglio, Boomerang Fest 2019: l’evento multidisciplinare di Largo Spartaco con spettacoli per bambini, presentazioni di libri, teatro e musica dal vivo a cura dell’Associazione Crixus.

 

Nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino torna, dal 9 luglio al 4 agosto, Pirandelliana, la rassegna dedicata alle opere di Luigi Pirandello organizzata dalla Compagnia Teatrale La Bottega delle Maschere, giunta quest’anno alla XXIII edizione. In cartellone, Tutto per bene e gli Atti unici: L’altro figlio, Male di luna, Notte, L’uomo dal fiore in bocca e All’uscita.

 

Fino al 10 luglio è possibile prendere parte alla Call for entries de La 72esima Ora: il concorso, a cura dell’Associazione culturale Le Bestevem, per giovani appassionati di cinema che sono chiamati a creare un cortometraggio in sole 72 ore. Per iscrivere la propria squadra alla Call ma anche per prendere parte ai workshop è sufficiente inviare una mail all’indirizzo 72esimaora@gmail.com.

 

Al Parco Nomentano, appuntamento fino al 3 agosto con la terza edizione dell’Aniene Festival proposto dall’Associazione Culturale La Pentola a Pressione. 32 serate di spettacoli dal vivo: dal teatro d’improvvisazione, alla stand up comedy, ma anche concerti live e ballo.

 

Fino al 30 settembre, appuntamento con il Festival ArteScienza organizzato dal CRM – Centro Ricerche Musicali. Il Goethe-Institut Rom, il MACRO Asilo, l’Accademia di Spagna, il Teatro Vascello, l’Auditorium Parco della Musica e lo spazio del FGTecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino ospiteranno i numerosi appuntamenti del Festival che quest’anno sceglie il tema “interattivo adattivo”.

 

MUSICA

Si conclude il 6 luglio Stupore, l’ultima edizione dei Giardini della Filarmonica, il festival estivo dell’Accademia Filarmonica Romana. Tra gli eventi in programma: venerdì 5 sempre alle 21.30, “I diritti degli altri: musica jazz e letture di testi poetici e discorsi sui diritti civili” con David Riondino (voce recitante), Gabriele Mirabassi (clarinetto) ed Enrico Zanisi (pianoforte). L’evento ha il patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia. Sabato 6, in chiusura, alle 20, Tupa Ruja – In questo viaggio e, alle 21.30, ‘S Wonderful, concerto in collaborazione con l’Associazione Fabrica.

 

Fino al 5 agosto continua la programmazione musicale di Villa Ada – Roma incontro il Mondo a cura di D’Ada srl. Gli eventi in programma questa settimana sono: venerdì 5, sul palco gli Otto Ohm; sabato 6, è la volta della Bandabardò; domenica 7, appuntamento con i Massimo Volume e i Giardini di Mirò; lunedì 8, il concerto dei Garbage; martedì 9, l’indie rock dei dEUS; mercoledì 10, il concerto di Giorgio Poi. Tutti i concerti inizieranno alle 21.30.

 

Appuntamento nel cuore di Ostiense fino al 15 agosto con la seconda edizione di Parco Schuster a cura di Knock srl. Tra gli eventi in cartellone questa settimana: giovedì 4 luglio alle 21.30, il concerto dei Queen of Bulsara; domenica 7 alle 19, Spaghetti Unplugged Fest. Lunedì 8  e martedì 9 c’è Tumulto Creativo, artisti con il fuoco dentro: dalle 18.30, due giornate interamente dedicate al mondo del fumetto e dell’illustrazione.

 

Prosegue fino al 10 settembre Village Celimontana, il festival organizzato dal Jazz Village Roma srls. Questa settimana segnaliamo: venerdì 5, Emanuele Urso “The King Of Swing” Big Band; sabato 6, Bepi D’amato – Artie Shaw Tribute; domenica 7, Phonema Gospel Singers; martedì 9, Swing Swing Swing – Conosci mia cugina; mercoledì 10, David Riondino feat Maurizio Fiorilla – Decameron: Canzoni e Storie. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 22.

 

L’Associazione Roma Musica e Cultura propone fino al 22 settembre Gianicolo in Musica. Tra i concerti di questa settimana: venerdì 5, Katia Rizzo & Retrò Band con Katia Rizzo (voce leader e attrice); Luigi Maio (piano e cori), Giuseppe Mangiaracina (basso e cori), Piero Pierantozzi (batteria), Tommaso Costantini (sax e cori) e le ballerine Chiara Pacchiotti e Lorena Noce; sabato 6, Fulvio Tomaino Band con Fulvio Tomaino (voce), Luca Casagrande (chitarra), Francesco Puglisi (basso), Aidan Zammit (piano e tastiere), Carlo Micheli (sax), Luca Trolli (batteria) e i cori di Roberta Orrù, Nicola Gargaglia e Sunny Terranova; domenica 7, Cristiana Polegri in Brava, suoni come un uomo! con Cristiana Polegri (voce), Urbano Lione e Mimmo Sessa (0tastiere e programmazioni), Gianluca d’Alessio (chitarre), Pierpaolo Ranieri (basso), Puccio Panettieri (batteria) e le ballerine Maura Ranalli e Michela Dominici; lunedì 8, Claudio Filippini trio con Claudio Filippini (piano e tastiere), Luca Bulgarelli (basso) e Marcello Di Leonardo (batteria); martedì 9, Lew Tabackin 4tet con Lew Tabackin (ten sax, flute), Alessandro Presti (tromba), Giuseppe Bassi (bass) e Roberto Gatto (drums); mercoledì 10, T.C.Gang con Tony Cerqua (voce, batteria, bonghi), David James Hoffman (voce e chitarra), Peace Diouf (basso, voce, chitarra), Piero Masciarelli (chitarra, voce), Ramon José (percussioni, tromba). L’inizio dei concerti è previsto alle 21.30.

 

Fino al 30 settembre, appuntamento con il Festival ArteScienza organizzato dal CRM – Centro Ricerche Musicali. Il Goethe-Institut Rom, il MACRO Asilo, l’Accademia di Spagna, il Teatro Vascello, l’Auditorium Parco della Musica e lo spazio del FGTecnopolo – Parco Tecnologico Tiburtino ospiteranno i numerosi appuntamenti del Festival che quest’anno sceglie il tema “interattivo adattivo”.

Tra gli eventi in programma, venerdì 5 alle 21 al Teatro Vascello, Ensemble Flashback: spettacolo  per GeKiPe – Interfacce gestuali interattive, percussioni, elettronica; sabato 6 alle 20.30 al Goethe-Institut, Concreto – Schermi Musicali  V: concerto-installazione di opere elettroacustiche di Flo Menezes, João Pedro Oliveira, Antonio Sousa Dias e Daria Semegen . Domenica 7 alle 20.30, sempre al Goethe-Institut, Signs – Installazioni sonore interattive; lunedì 8 alle 21.30, ancora al Goethe-Institut, appuntamento con il concerto Not an Exit con composizioni di Daniele Roccato.

 

CAMMINANDO

Continuano fino al 29 settembre le Visite Guidate Teatralizzate de I Viaggi di Adriano che propone tutti i venerdì alle 21.30 e sabato alle 21 diversi appuntamenti per conoscere Roma in modo innovativo e per entrare in contatto con la storia e i suoi protagonisti. Le prossime visite sono: venerdì 5, La vera storia del Marchese del Grillo, da Piazza del Quirinale al Rione Monti; I Borgia: il potere del Male, con partenza da Piazza Sforza Cesarini; La lama di Mastro Titta: Tour nella Roma del Papa Re, con partenza da Via degli Ombrellari, angolo Borgo Pio. Sabato 6, Caravaggio a Roma: vita e opere con partenza da Piazza Borghese; A spasso con Trilussa, con partenza da Piazza di Spagna; Divide ed Impera: ascesa e declino dell’Impero con partenza da Via dei Fori imperiali, angolo Via di San Pietro in Carcere.

 

TEATRO

Fino al 4 agosto, Artestudio propone Teatro a Righe: un ciclo di appuntamenti per re-interpretare la tradizione storica e culturale della città tra la Casa delle Donne, Regina Coeli, la Libreria Odradek e le strade del I Municipio. Tra gli appuntamenti in programma nel Giardino della Casa Internazionale delle Donne: sabato 6 alle 21, spettacolo di teatro-danza Imagine Time della Compagnia Cimitero delle Bottiglie, mentre alle 22 c’è Candy, la pièce teatrale della Compagnia Basilicata; lunedì 8 alle 9.30, Lezione di yoga con Francesca Sandrini e alle 16.30, Spettacolo di Animazione per bambini con King Kong Teatro.

 

Nel Giardino della Basilica di Sant’Alessio all’Aventino torna, dal 9 luglio al 4 agosto, Pirandelliana, la rassegna organizzata dalla Compagnia Teatrale La Bottega delle Maschere. In cartellone, Tutto per bene (in scena il martedì, il giovedì e il sabato) e gli Atti unici: L’altro figlio, Male di luna, Notte, L’uomo dal fiore in bocca e All’uscita (in scena il mercoledì, il venerdì e la domenica). Gli appuntamenti di questa settimana, dunque, sono: martedì 9 con Tutto per bene e mercoledì 10 con gli Atti unici. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.15.

 

FILM

Si conclude il 6 luglio la seconda edizione del Pigneto Film Festival a cura di Preneste Pop. Gli ultimi giorni, la manifestazione sarà ospitata a Largo Venue: venerdì 5 alle 19, appuntamento con l’autore Giorgio Biferali che parlerà de Il romanzo dell’anno; alle 21, proiezione di Sulla mia pelle di Alessio Cremonini. Sabato 6 alle 19, Daniela Collu incontra il pubblico per parlare di Volevo solo camminare; alle 21, la manifestazione si conclude con la premiazione degli artisti del PFF 2019.

 

La Casa del Cinema propone fino al 9 settembre Caleidoscopio: 86 serate di cinema nel Teatro all’aperto Ettore Scola a Villa Borghese. Tra gli appuntamenti in programma questa settimana segnaliamo: venerdì 5 alle 21.30, proiezione del documentario di Giacomo Durzi, Ferrante Fever; sabato 6 alle 21.30, proiezione di The Artist di Michel Hazanavicius; domenica 7 alle 21.30, sullo schermo La Boheme di Giacomo Puccini diretta da Ettore Scola; lunedì 8 alle 21.30, proiezione del film I soliti ignoti di Mario Monicelli; martedì 9 alle 21.30, Il Toro di Carlo Mazzacurati; mercoledì 10 alle 21.30, proiezione del film di Zhang Jimou, Shi Mian Mai Fu (La foresta dei pugnali volanti).

 

Fino all’8 settembre, AGIS Lazio propone al Parco Talenti la prima edizione del Talenti Cine Village. Tra le proposte di questa settimana, venerdì 5 alle 21.15, Green Book di Peter Farrelly; sabato 6 alle 21.15, A Star is born di Bradley Cooper; domenica 7 alle 21.15, Ralph spacca Internet di Phil Johnston e Rich Moore. Lunedì 8 alle 21.15, Blackkklansman di Spike Lee; martedì 9 alle 21, esibizione della Scuola Incanto Dance Company e a seguire New York Academy di Michael Damian; mercoledì 10 alle 21.15, Johnny English colpisce ancora di David Kerr.

 

Fino al 10 luglio è possibile prendere parte alla Call for entries de La 72esima Ora: il concorso, a cura dell’Associazione culturale Le Bestevem, per giovani appassionati di cinema che sono chiamati a creare un cortometraggio in sole 72 ore. Per iscrivere la propria squadra alla Call ma anche per prendere parte ai workshop è sufficiente inviare una mail all’indirizzo 72esimaora@gmail.com.

 

INCROCI ARTISTICI

Si conclude il 7 luglio Boomerang Fest 2019, l’evento multidisciplinare ospitato a Largo Spartaco a cura dell’Associazione Crixus. Tra gli ultimi eventi in programma, segnaliamo: venerdì 5 alle 19, presentazione del libro Anidroide di  Marco Bucci e alle 22 va in scena Meduse Cyborg, lo spettacolo di Margine Operativo; sabato 6 alle 21, proiezione video clip e  spettacolo di artisti di strada Le Biscottate della Memoria di Emanuela Vitale mentre alle 22, si assisterà al concerto del Quadraro in Jazz; domenica 7 alle 19, presentazione del libro Sovversive ad Honorem di Pasquale Grella e, alle 21, concerto della Banda Cecafumo. Tutti i giorni inoltre, alle 18, spettacoli di burattini a cura di Baracca e Burattini.

 

Fino al 26 luglio, appuntamento al Parco Nomentano con Thoma – il giardino dell’arte a cura di Art Plus Roma: una selezione tra le proposte emergenti del panorama artistico romano in un giardino dedicato all’arte. Da venerdì 5 a domenica 7, appuntamento con l’esposizione di Silvia Macaluso e Samuele Pepe a cura di HideArt. Le mostre sono visitabili dalle 18 alle 22.

Al Parco Nomentano, appuntamento fino al 3 agosto con la terza edizione dell’Aniene Festival proposto dall’Associazione Culturale La Pentola a Pressione. Tra gli eventi in programma questa settimana, venerdì 5 alle 22, concerto di Ilaria Graziano & Francesco Forni; sabato 6 alle 22, Live Luca Filastro & His Orchestra; domenica 7 alle 19, Giuseppina La Delfa presenta Tutto quello che c’è voluto (Augh! Edizioni) accompagnata da Marilena Grassadonia; lunedì 8 alle 20.40, Live El Barro en Cuarteto; martedì 9 alle 21.30, spettacolo di improvvisazione teatrale dei Bugiardini, B.L.U.E.tte; mercoledì 10 alle 22, RBSN.

 

Nei Giardini di Castel Sant’Angelo, fino al 1° settembre c’è Letture d’Estate a cura della Federazione Italiana Invito alla Lettura. Tra gli eventi in programma questa settimana: venerdì 5 alle 21.30, presentazione del disco e concerto di AdoRiza, viaggio in Italia cantando le nostre radici (Squilibri editore) con Timisoara Pinto, Daniele Sidonio e il produttore artistico Piero Fabrizi; sabato 6 alle 19.30, Nina Quarenghi presenterà Cuore agro (Arkadia edizioni); domenica 7 alle 21.30, Qui si fiaba con le Donne di Carta, serata dedicata alle fiabe sul mondo femminile.  Lunedì 8 luglio alle 21.30, incontro con Joe Lansdale che approfondirà la sua storia, la sua produzione e il suo legame con l’Italia; martedì 9 alle 20, Orietta Cicchinelli presenterà il suo libro Il karma in un paio di scarpe (Tuga edizioni) mentre alle 21, serata con Spinoza.it a cura di We Reading; mercoledì 10 alle 21.30, Barbara Tomasino parlerà di Groupie, ragazze a perdere (Odoya editore) accompagnata da Andrea Di Consoli, con letture a cura di Maria Castronovo e Dario Costa e interventi musicali di Francesco Forni e Luca Carocci.

 

Fino al 14 settembre appuntamento al Parco Archeologico di Ostia Antica  con la IV edizione di Ostia Antica Festival 2019 – Il Mito e il Sogno, a cura de I Borghi srl. In programma questa settimana: sabato 6 luglio, la danza dell’Heritart Festival, con Dancing Heritage – A tribute to Diaghilev and Nijinsky; martedì 9, è la volta dei Negrita che celebrano quest’anno i loro 25 anni di carriera. L’inizio degli spettacolo è previsto alle 21.

 

Si rinnova l’appuntamento dal 5 luglio al 1° agosto alla Casa del Jazz, in collaborazione con la  Fondazione Musica per Roma, con I Concerti nel Parco, Estate 2019. Venerdì 5 si apre con una prima assoluta, “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint Exupèry con Lucia Mascino, Filippo Timi e “I Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino”; martedì 9, Summer  Comedy  Show con Edoardo Ferrario. L’inizio degli spettacoli è previsto alle ore 21.

 

Fino al 30 agosto, sarà possibile partecipare al contest poetico di Break Point Poetry – Città Poetica 2019, il progetto organizzato dall’Associazione Culturale Roma Centro Mostre. Per prendervi parte, è sufficiente collegarsi al sito www.erreciemme.net o alle pagine social della manifestazione e inviare il proprio componimento all’indirizzo  bpp.cittapoetica@erreciemme.net. Il materiale selezionato sarà pubblicato sul sito di Roma Centro Mostre e parteciperà al reading poetico del 14 settembre al Parco degli Acquedotti.

Il programma, in continuo aggiornamento, si trova su www.estateromana.comune.roma.it

Info 060608.

 

Da San Siro al Castello Sforzesco, dal Carroponte a Monza tanti gli appuntamenti

A Milano e dintorni un luglio

di festival e concerti da non perdere

Quarto luglio presenta una ricca selezione di concerti che fanno parte delle maggiori rassegne musicali di Milano e dintorni, a partire dal Castello Sforzesco meneghino fino ai concerti fuori porta nella verde provincia.

 

Il Castello Sforzesco, con il programma dell’Estate Sforzesca 2019 offre musica live e spettacoli per tutta l’estate con ospiti nazionali e internazionali. Ecco alcuni dei concerti da non perdere a luglio: martedì 9 ci sono gli Incognito, una delle prime formazioni a proporre il genere acid jazz; giovedì 11 dividono il palco Nada, John Parish, The Zen Circus e Motta, che presentano la loro collaborazione artistica nata in parte grazie al duetto vincente Nada-Motta al Festival di Sanremo 2019; lunedì 15 è il turno del king dei Kings of Convenience Erlend Øye, che torna in Italia per un mini tour estivo accompagnato da La Comitiva; martedì 16 la notte sforzesca è tutta al femminile con Cristina Donà e Ginevra Di Marco, due delle voci più carismatiche e influenti della musica italiana; giovedì 18 la rassegna Area M torna al Castello Sforzesco con la performance del leggendario polistrumentista cubano Chucho Valdes con il Jazz Bata Quartet, mentre venerdì 19 il batterista della E-Street Band di Bruce Springsteen Max Weinberg porta a Milano il suo progetto Max Weinberg’s Jukebox, che permette al pubblico di scegliere le canzoni in scaletta tra una lista di 200 classici del rock’n’roll.

 

Dall’intreccio dell’Estate Sforzesca 2019 e di Suoni Mobili 2019 nascono invece tre performance jazz d’eccezione: si comincia martedì 23 con il duo Amine & Amza e la loro musica araba; mercoledì 24 la star del jazz italiano Giovanni Falzone propone il suo spettacolo Mediterraneo, mentre giovedì 25 il duo spagnolo Chiquelo & Mezquida presenta una serata tra jazz e flamenco.

 

Il programma del Milano Summer Festival 2019 presenta due nomi di spicco della musica d’oltreoceano: dopo martedì 2 luglio con l’unica tappa italiana dell’End of the Road World Tour dei Kiss, mercoledì 17 arriva Ben Harper insieme alla sua storica band The Innocent Criminals. Entrambi i concerti all’Ippodromo di San Siro.

 

I concerti di luglio accendono San Siro. Prima giovedì 4 e venerdì 5 con la doppia data del tour congiunto di Laura Pausini e Biagio Antonacci, dove le due icone della musica pop italiana si esibiscono sullo stesso palco con duetti inediti e grandi classici; venerdì 12 e sabato 13 è invece la volta dei Muse, che fanno tappa con il loro Simulation Theory World Tour.

 

Anche quest’anno non manca l’appuntamento col Carroponte a Sesto San Giovanni. Venerdì 5 luglio la leggendaria band degli America celebra il mezzo secolo di carriera; lunedì 8 sul palco del Carroponte si esibisce il chitarrista Robben Ford, mentre giovedì 11 l’appuntamento è con il rapper Gemitaiz. Tra highlights del Carroponte 2019 ci sono anche i piemontesi Marlene Kuntz, che giovedì 18 festeggiano 30 anni di attività; i principi del glam rock contemporaneo The Darkness, in calendario sabato 20; e, direttamente da Cuba, mercoledì 24 luglio, c’è il Grupo Compay Segundo.

 

Eccezionalmente al Fabrique di Milano, mercoledì 3 luglio, la band britannica Bastille torna in Italia a due anni dall’ultimo concerto nostrano.

Al Teatro Strehler c’è invece Vinicio Capossela, in concerto venerdì 5 nell’ambito del programma della Milanesiana 2019.

Appuntamento interessante al Teatro degli Arcimboldi  con la cantautrice canadese Loreena McKennitt domenica 21 per presentare dal vivo il suo ultimo album Lost Souls, mentre al Magnolia di Segrate lunedì 29 luglio l’appuntamento è cn l’indie rock degli inglesi White Lies.

 

Agli appassionati di musica sinfonica segnaliamo due concerti pop targati laVerdi, nell’ambito della stagione estiva dell’orchestra milanese: giovedì 11 luglio, Queen: un tributo sinfonico è un concerto-tributo alla leggendaria band britannica in cui rock e classica si contaminano a vicenda; domenica 14, invece, Star Wars Adventures! è un omaggio alla colonna sonora della mitica saga di fantascienza firmata da John Williams.

 

In provincia di Milano, a Villa Arconati a Bollate, da venerdì 5 a domenica 7 luglio si svolge il Terraforma Festival 2019, la kermesse internazionale di musica dedicata alla sperimentazione artistica e alla sostenibilità ambientale quest’anno alla sesta edizione. Tra gli ospiti Mica Levi (Micachu), Dj Stingray, Daniel Higgs, Bambounou e Caterina Barbieri.

 

Da non perdere il programma del Festival di Villa Arconati 2019 per la serata di venerdì 5 luglio, quando è attesa a Bollate la musicista d’avanguardia e artista visiva Laurie Anderson. Segnaliamo anche i live di Dee Dee Bridgewater e Angelique Kidjo, tra jazz e musica africana: i due concerti si tengono rispettivamente mercoledì 17 e mercoledì 23 luglio.

 

Nella provincia di Monza e Brianza si svolge a Desio il festival Parco Tittoni 2019, ospitato nell’omonima villa di delizia brianzola: venerdì 5 luglio i salentini Sud Sound System, pionieri delle sonorità reggae e della dance hall giamaicana; mercoledì 10 la band belga degli Hooverphonic, con oltre vent’anni di successi alle spalle e una nuova cantante; mercoledì 24 prosegue invece la prolifica collaborazione tra Marina Rei e Paolo Benvegnù, che presentano canzoni del passato, del presente e del futuro.

 

Tra i concerti di luglio a pochi chilometri da Milano da visitare, infine, quelli del Rugby Sound Festival 2019, all’Isola del Castello di Legnano: da non perdere mercoledì 3 la reunion degli Articolo 31 con J-Ax e Dj Jad; venerdì 5 il doppio live di Salmo e Linea 77; e domenica 7 luglio gli Skunk Anansie per la serata finale del festival.

 

Due serate dedicate ai nuovi registi italiani, film internazionali, documentari e talk

Opere prime e seconde: incontri

d’autore a L’Isola del Cinema

Un osservatorio sulle migliori scoperte del Cinema Italiano, anche questo è L’Isola del Cinema, che nell’ambito delle Opere Prime e Seconde presenta due serate in compagnia di protagonisti prestigiosi del panorama cinematografico e non solo, riconfermandosi come Laboratorio di Cinema contemporaneo sempre più internazionale e aperto alla commistione fra le Arti.

 

Si parte domenica 7 luglio con il secondo film da regista della già apprezzata attrice internazionale Valeria Golino, “Euforia”, il delicato e coinvolgente racconto sulla storia di due fratelli caratterialmente opposti, che si ritrovano vicini in un momento difficile. I protagonisti, interpretati da Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea vivono un’altalena di emozioni, cercando di ristabilire quel rapporto fraterno indissolubile, nonostante la vita li abbia portati ad intraprendere strade e scelte diverse. Nel cast anche le attrici Isabella Ferrari e Valentina Cervi. In occasione della proiezione l’attore Riccardo Scamarcio sarà presente nella grande Sala Arena Groupama sull’Isola Tiberina, insieme alla produttrice Viola Prestieri per introdurre il film al pubblico.

 

Per la Sezione Fuoco sul Reale, sempre il 7 Luglio al Cinelab, alle ore 22:00, verrà proiettato il documentario di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli che, al di là delle vicende politiche sull’immigrazione, racconta un altro paese, che pratica la solidarietà e la lotta per i diritti ogni giorno. “Dove bisogna stare” racconta quattro donne, di età diverse, che in luoghi differenti sono impegnate in attività a prima vista assurde. Donne che appaiono fuori luogo rispetto alla narrazione dominante.

 

Allo Schermo Tevere, aperto gratuitamente al pubblico, domenica 7 luglio L’Isola delle Fotografia propone un talk, a partire dalle 21:30, su “Roma sotterranea, fotografare il buio” con Carlo Pavia, archeologo e fotografo, intervistato da Fabio Isman, giornalista de Il Messaggero. Un’occasione per scoprire i metodi, le difficoltà, i ritrovamenti, i gossip, curiosi aneddoti e qualche segreto che l’archeologo ha incontrato e vissuto in 45 anni di lavoro negli ipogei romani.

 

Grande attesa per Lunedì 8 Luglio, quando L’Isola del Cinema accoglierà un doppio appuntamento, tra cinema e musica. Per tutti i fan del seguitissimo cantante romano Daniele Silvestri, l’evento è imperdibile. Il musicista e cantautore presenterà in Arena Groupama il videoclip “Scusate se non piango”, per la regia di Valerio Mastandrea e Giorgio Testi. Un incontro privilegiato per il pubblico, con la possibilità di vedere su grande schermo il videoclip del cantante che interverrà sul palco insieme all’attore Giovanni Anzaldo, in una location da sempre dedicata al Cinema nel dialogo con le altre Arti, l’Isola Tiberina. La proiezione rientra nel più ampio appuntamento con le Opere Prime e Seconde, una sezione nata per valorizzare i nuovi talenti, accrescere la loro notorietà e consegnare un riconoscimento prestigioso ai cineasti che si sono particolarmente distinti. Protagonista della serata sarà Valerio Mastandrea, alla sua prima prova da regista di un lungometraggio, oltre che del videoclip, che affronta il delicato tema della perdita della persona amata, la cronaca di ciò che rimane dopo, un vuoto incolmabile e soprattutto incomunicabile. Valerio Mastandrea rompe ogni tabù sul tema della morte e lo affronta attraverso i panni della protagonista, Carola, che reagisce come nessuno si aspetta alla perdita del consorte. Un film che indaga anche sui temi delle morti bianche e ha un approccio psicologico all’elaborazione del lutto. Con questa opera cinematografica il regista di Valerio Mastandrea si è aggiudicato il Nastro D’Argento 2019 come Miglior Regista esordiente.

 

Sul fronte ovest dell’Isola Tiberina, la stessa sera nella Sala Cinelab, alle ore 22:00, si vola in Gran Bretagna, con la sezione European Focus che propone la pellicola “The Children Act– Il Verdetto” di Richard Eyre, con protagonista la straordinaria Emma Thompson. Questa volta l’attrice indossa la toga nel ruolo di Fiona Maye, un giudice dell’Alta Corte britannica, specializzata in Diritto della Famiglia, alle prese con un caso difficile di un minore che rifiuta le cure a causa delle convinzioni religiose della sua famiglia.

 

Link al videoclip del brano “Scusate se non piango” di Daniele Silvestri, per la regia di Valerio Mastandrea: https://www.youtube.com/watch?v=EcJn08TkpJ4

L’Isola del Cinema è aperta tutti i giorni dal 13 giugno al 1 settembre 2019, dalle ore 18 alle ore 02

Sale: Le sale dedicate alle proiezioni, agli incontri e agli eventi collaterali sono cinque.

Nella sala Arena e Cinelab si accede con un biglietto a pagamento. La sala Schermo Tevere e la Sala dell’Assunta sono spazi gratuiti.

Biglietti: La Biglietteria per le sale Arena e Cinelab è UNICA, si trova presso la Sala Arena ed è aperta tutti i giorni dalle ore 20.00 alle ore 22.30. Il costo dei biglietti è di 6 euro (Arena) e 4 euro (Cinelab)

Dove: Isola Tiberina (Piazza San Bartolomeo all’Isola). Contatti: Tel. 0690214524 dal lunedì al venerdì, ore 10:00 – 17:00.

 

Alla Casa del Cinema dall’11 luglio il meglio della produzione cinematografica continentale

La donna protagonista

al “RomAfrica Film Festival”

Taglia quest’anno il traguardo dei cinque anni di vita il RomAfrica Film Festival, che continua a raccontare l’Africa attraverso il suo cinema e portare a Roma il meglio della produzione cinematografica continentale.

 

Venticinque ore di proiezione previste, articolate su quattro giornate e comprendenti 10 lungometraggi, 22 cortometraggi e 1 documentario per un totale di 12 Paesi coinvolti, a cui si aggiunge una tavola rotonda e la consegna di diversi premi.

 

Il Festival apre l’11 luglio all’Accademia d’Egitto (solo su invito) con un esordio musicale proposto dalla Cairo Opera House e dal Teatro San Carlo di Napoli, a cui seguirà la proiezione del film Hepta – Sette stadi d’amore del regista egiziano Hadi El Bagoury, opera che sarà poi replicata il giorno dopo alla Casa del Cinema a Villa Borghese.

 

La Casa del Cinema, tradizionale sede del Festival, ospiterà le successive tre giornate della manifestazione. Tutte le proiezioni -sia nelle sale interne che nel teatro all’aperto, dalle ore 15 a mezzanotte- saranno a ingresso libero e fino a esaurimento posti e vedranno la partecipazione di diversi ospiti: tra i presenti ci saranno la direttrice dell’Accademia d’Egitto, Gihane Zaki, il distributore di Hepta – Sette stadi d’amore, Mohamed Ibrahim, il presidente del Luxor African Film Festival, Sayed Fouad, e poi ancora Hamid Basket, regista del film Le silence des papillons, il cast del film Rwanda, il distributore internazionale del film Sofia, Paolo Minuto, il distributore internazionale di Farewell Ella Bella, Francesca Manno, e il presidente della Roma Lazio Film Commission, Luciano Sovena.

 

Se lo scorso anno il filo conduttore della kermesse era stato l’energia, quest’anno gli organizzatori hanno improntato un programma in cui è la donna africana a essere protagonista. Previsti pertanto la proiezione di film intensi come Sofia di Meryem Benm’Barek, che racconta la storia di un matrimonio riparatore fatto per interesse, e il sudafricano Farewell Ella Bella, della regista Lwazi Mvusi, dove il viaggio di una ragazza verso Johannesburg diventa un viaggio di riscoperta del proprio io. Con Wulu, opera del maliano Daouda Coulibaly, il protagonista entra nel mondo dello spaccio per riscattare la sorella dalla prostituzione e fare soldi facili, e infine Rafiki, di Wanuri Kahiu, che chiude il Raff 2019, affronta il tema dell’amore tra due ragazze in Kenya, all’interno di un contesto sociale ostile.

 

Accanto a questi film, il 12 luglio, dopo la proiezione di Sofia, il gruppo Bianco Nero e a Colori curerà una tavola rotonda dedicata alla multiculturalità ed etnicità al femminile, con l’obiettivo di richiamare l’attenzione dei media sul cinema al femminile in Italia e sul ruolo delle ‘nuove italiane’. Attorno al tavolo, le attrici Ira Fronten, Nadia Kibout e Maria de Sousa, insieme ad altre relatrici e relatori, partiranno dagli spunti offerti da Sofia per dibattere del ruolo della donna come emblema di una società in costante evoluzione sociale e culturale.

 

Il programma prevede inoltre film di recente produzione in anteprima o inediti in Italia, grazie al contributo di partnership con il Festival Panafricain du Cinéma et de la Télévision de Ouagadougou (Fespaco), con il Luxor African Film Festival e con il Francofilm Festival di Roma. Oltre a un documentario (Reaching Terminus), è prevista anche un’ampia proiezione di corti, in parte selezionati dalla Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo (Copeam), che ha rinnovato la sua collaborazione con il Raff.

 

La giornata di sabato 13 luglio sarà arricchita invece dalle produzioni di giovani italiani afrodiscendenti, a cura del Collettivo N, realtà artistica, sociale e cinematografica impegnata affinché l’odierno mondo variegato venga rispecchiato nelle produzioni cinematografiche. Una commissione, domenica 14 luglio, premierà i migliori corti della sezione Collettivo N, per i quali ci sarà un riconoscimento speciale messo a disposizione dalla Rai, la Radio Televisione Italiana, che anche quest’anno sosterrà il Raff.

 

La serata di sabato 13 luglio vedrà infine l’assegnazione dei primi Italian Black Movie Awards. I premi – una novità assoluta – saranno consegnati a talenti di origine africana nell’industria audiovisiva italiana e intendono dare valore ad artisti, tecnici e alle altre professionalità del settore. Il premio è nato da un’idea dell’attrice Ira Fronten e conta sul sostegno di Roma Lazio Film Commission, RomAfrica Film Festival, Bianco Nero e a Colori, Asdli, Acmi, Giovanni Pallotta Gioielli.

 

Il Raff è un progetto di Internationalia, Itale20, Le Réseau, Nina International ed è promosso da Eni; gode del Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, della Regione Lazio e del Comune di Roma – Assessorato alla Crescita Culturale; tra i media partner ci sono RAI – Radio Televisione Italiana, Africa e Affari e Africa Rivista. Gode inoltre del sostegno di Accademia d’Egitto, Roma Lazio Film Commission, Fondazione Cinema per Roma, Kanaga Adventure Tours, e aderisce al circuito festival Spazio Indie della Cna.

 

 

A Marina di Cerveteri unica tappa nel Lazio martedì 16 luglio, Lungomare dei Navigatori Etruschi

Jova Beach Party:

una tribù che balla

Più di uno stadio, più di un palasport, più di un festival, molto più di un concerto, JOVA BEACH è una città temporanea, un villaggio sulla spiaggia, un’idea di mondo, un happening per il nuovo tempo.

 

JOVA BEACH è IN SPIAGGIA! E per l’unica data nel Lazio del suo tour estivo, Lorenzo Jovanotti sarà martedì 16 luglio a Marina di Cerveteri, presso il Lungomare dei Navigatori Etruschi: un evento, prodotto da Trident e organizzato da THE BASE, tra i più attesi dell’estate 2019, una grande giornata in cui le emozioni, la musica, il ballo e il divertimento saranno il centro di tutto.

 

Un’esperienza collettiva e reale dove il pubblico sarà coinvolto, si meraviglierà, si stupirà e avrà la sensazione di partecipare a qualcosa di veramente nuovo e autentico: una vera irruzione nella quotidianità e nel “già visto”, una mega festa che, dalle 14.00, andrà avanti fino al Chiaro di luna! Visual, grafica, luci, oggetti scenografici, colpi di scena, uso dello spazio, ma anche vita da spiaggia con attività di ogni tipo, con bagni, giochi, area relax, area food and beverage, in un format che è la creazione di un racconto totale (lo storytelling) che coinvolge la gente dall’inizio, dalla nascita del progetto, perché si trasformi in un’unica e vera esperienza immersiva, emozionante e vivificante.

 

Così Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri: «È uno straordinario evento, curato sin dal suo annuncio nei minimi dettagli sotto ogni aspetto – quello della tutela ambientale, della sicurezza e della viabilità, con un continuo lavoro che ha visto Amministrazione comunale, società organizzatrice e tutte le massime autorità in stretto contatto».

 

COME ARRIVARE: Gli organizzatori e il Comune di Cerveteri hanno predisposto un vademecum per vivere al meglio l’avvicinamento allo spettacolo e il deflusso finale post evento.

 

La principale raccomandazione è quella di utilizzare il treno o il bus per raggiungere il luogo dell’evento – vivamente sconsigliato l’utilizzo dell’auto.

 

RAGGIUNGI IL JOVA BEACH PARTY IN TRENO

 

La stazione dei treni si trova a MARINA DI CERVETERI. Dalla stazione dei treni è possibile raggiungere il Jova Beach Party a piedi; la stazione dista 1 Km dal luogo dell’evento.

 

Per il rientro saranno messi a disposizione 6 treni speciali a carico dell’organizzazione, che potranno essere acquistati online al costo di 8 euro a persona, anziché 10 euro sul posto (previa disponibilità residua di posti).

 

La durata del viaggio di rientro sarà di circa 50 minuti ed il treno speciale fermerà nelle stazioni di: Marina di Cerveteri – Ladispoli-Cerveteri – Torre in Pietra-Palidoro – MACCARESE – Roma Aurelia – ROMA S. PIETRO – Roma Trastevere – ROMA OSTIENSE – ROMA TUSCOLANA – Roma Termini.

 

L’organizzazione consiglia di prenotare con anticipo il treno ed il posteggio per l’auto, in modo da avere la garanzia del posto riservato, essendo entrambi a numero limitato. A tutti coloro che hanno la possibilità di lasciare l’auto in una delle fermate dei treni speciali si consiglia l’utilizzo del treno, previa prenotazione preventiva.

Maggiori informazioni sugli orari, le prenotazioni e il percorso per raggiungere l’evento sono disponibili sul sito dedicato: https://jovabeachparty.bigliettando.it/

Apertura porte: h 14:00; inizio eventi: h 16.00. Inizio show Lorenzo: h 20.30.

Prevendite: Ticketone.it. Per informazioni: www.the-base.it. Tel. 06.54220870 – Info diversamente abili: Tel. 06.54220870.

 

Dopo Andorra un’altra anticipazione del grande evento romantico di Vallerano il 5-6-7 luglio

La notte delle candele in polvere

al Castello di Santa Severa

Se lo scorso fine settimana in Andorra si è consumato con successo il primo atto della “Notte delle Candele”, manifestazione gemellata col celebre evento di Vallerano, nella Tuscia viterbese, un secondo episodio in ben tre giorni di programmazione avrà luogo il 5, 6 e 7 luglio al Castello di Santa Severa, spazio della Regione Lazio, gestito da LAZIOcrea in collaborazione con Comune di Santa Marinella e Coopculture.   L’iniziativa LA NOTTE DELLE CANDELE IN POLVERE, che anticipa la più celebre manifestazione dell’ultimo sabato di agosto, vedrà allestire le viuzze del borgo di ogni lume e scenografia, con eventi dal vivo, tra arte e musica. La manifestazione avrà luogo a partire dalle 20:00.

Dopo Pals in Catalunya e Ordino in Andorra, eventi curati da Daniele Raggi che hanno reso possibile l’internazionalizzazione del format più romantico dell’anno producendo un mix vincente di turismo, cultura e partecipazione attiva del pubblico, i visitatori potranno assaporare questa “Notte delle candele in polvere” anche godendo delle prelibatezze enogastronomiche locali proposte da numerosi street food. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Notte delle Candele di Vallerano in collaborazione con Pyrgi eventi e Fabio Quartieri. Media partner sarà quest’anno Radio Italia Anni Sessanta.

Sono inoltre già aperte le prevendite su I-ticket per acquistare i biglietti de LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO, in programma sabato 31 agosto: per il primo anno, infatti, data l’enorme e incontenibile affluenza degli scorsi anni, l’iniziativa sarà a numero chiuso. Come infatti afferma Maurizio Gregori, ideatore dell’evento, «si è deciso di limitare l’eccessiva partecipazione, che l’anno scorso ha registrato oltre le 15mila presenze, per permettere ai convenuti che si prenoteranno per tempo una migliore gestione di servizi, parcheggi ed aree dove ristorarsi e seguire da vicino e con la giusta attenzione le singole performance, pur continuando ad ammirare l’incanto degli scenari creativi realizzati dagli abitanti, che vedono utilizzare in tutto il borgo circa 100mila candele».

Ingresso: €10 (intero) – €5 (ridotto). Infoline: notte.candele@gmail.com.

http://www.nottedellecandele.eu/

 

Le proiezioni si terranno alle ore 19:30, nella Sala dell’Assunta – Ospedale Fatebenefratelli

“La magia del cinema entra in ospedale”:

l’appuntamento è tutti i martedì di luglio

Torna la consueta rassegna cinematografica estiva “La magia del Cinema in Ospedale”, con cinque proiezioni gratuite nella Sala dell’Assunta dell’Ospedale Fatebenefratelli che, con i suoi 100 posti, ospita, tra le sue pareti affrescate, film di genere commedia, dedicati ai degenti, ai familiari e agli operatori sanitari; questo perché per L’Isola del Cinema l’accoglienza, che vuol dire entrare nella dimensione dell’altro, è un fattore etico e umano fondamentale. Molti film, anche per questo motivo, sono dotati di sottotitoli o traduzioni scaricabili da un’App gratuita, per consentirne comprensione e godimento a tutti, in una città che come Roma si conferma come “Caput Mundi”.

 

Verranno proiettate settimanalmente, ogni martedì del mese di luglio, alle ore 19:30, commedie italiane, con la speranza di rendere più scorrevole il tempo da dedicare alle cure nel complesso ospedaliero e offrire un momento di distrazione e svago a coloro che soffrono, attraverso il cosiddetto cinematheraphy.

 

La Cinematherapy è una pratica che oramai viene sperimentata con successo in varie strutture ospedaliere, che hanno confermato gli effetti benefici sui pazienti, sia a livello psichico che neurologico. Così come per la musica, il cinema determina un “effetto pausa” dall’ansia della malattia, consentendo una benefica ricarica psicofisica.

 

In collaborazione con l’ospedale Fatebenefratelli, l’Isola del Cinema, dal 2010, propone film nella sala dell’Assunta, all’interno della struttura ospedaliera, durante il periodo della rassegna estiva. Per l’edizione di quest’anno il cartellone prevede un’interessante selezione di commedie all’italiana prodotte nell’ultima stagione.

Martedì 9 Luglio: “Non ci resta che il Crimine” di Massimiliano Bruno, al sesto film da regista, torna a dirigere una coppia ormai consolidata, Marco Giallini e Alessandro Gassmann, che insieme a Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli e lo stesso Massimiliano Bruno danno vita a una esilarante commedia in cui la realtà supera la finzione: tre amici vengono improvvisamente catapultati negli Anni Ottanta e si ritrovano a inventarsi un “tour criminale” nei luoghi che furono il teatro delle gesta della banda della Magliana.

Martedì 16 Luglio: “Momenti di trascurabile felicità” di Daniele Luchetti, un film leggero e ironico, ma che propone spunti di riflessione importanti, che vanno ricercati nei dettagli della vita quotidiana, tra favola e poesia, racconta la storia di un uomo medio, interpretato da Pif, in una Palermo a metà tra cielo e terra.

Martedì 23 Luglio: “Modalità aereo” di Fausto Brizzi è un film attuale, brillante, cinico e sentimentale, tra scambi di persona e battute ironiche, descrive quanto i cellulari possano condizionare, stravolgere e rovinare la vita.

Martedì 30 Luglio: “Ricchi di fantasia”, l’opera seconda di Francesco Miccichè, con protagonisti Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli, è un viaggio on the road dalla periferia romana alla Puglia, inseguendo il sogno di diventare ricchi e felici, tra equivoci e tensioni che saranno destinate ad esplodere.

 

Dal 26 luglio al 3 agosto la 13ma edizione del festival

“Il piacere di leggere”: mare

e molto più con Capalbio Libri

Si terrà dal 26 luglio al 3 agosto la tredicesima edizione di Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere ideato e diretto da Andrea Zagami, organizzato dall’agenzia di comunicazione integrata Zigzag in collaborazione con il Comune di Capalbio, e promosso dall’Associazione “Il piacere di leggere”. Appuntamento tutte le sere a partire dalle ore 19:00 in piazza Magenta, il cuore del castello medioevale di Capalbio, uno dei Borghi più belli d’Italia, con tanti nuovi personaggi per incontri e riflessioni su libri, lettori e scrittura.

 

Un’edizione dedicata a tutto ciò di cui non possiamo proprio fare a meno

Uno sguardo sul futuro: mai senza…

SMEMO: l’agenda più rivoluzionaria

Quest’anno quello impresso sulla copertina della nuova edizione di Smemoranda è un numero importante, di quelli che rimangono ben impressi nella memoria: un 2020 rotondo, perfetto, quasi fantascientifico. Un numero che sembra arrivare direttamente dal… futuro! Così, in vista dell’atteso traguardo, il tema della nuova Smemo è stato pensato per contenere un’infinità di passioni e dettagli quotidiani, ma anche tutte le ispirazioni del futuro che verrà.

Il titolo su cui si sono sbizzarriti i tantissimi collaboratori della nuova Smemo infatti è “Mai senza”. Mai senza un amore, un’amicizia, una passione. Una poesia, come quella composta per l’occasione da Gino&Michele, un backup come nel caso di Licia Troisi e Claudio Bisio che ne hanno da raccontare sul salvataggio dei loro “file”. Mai senza la moto per Dovizioso, la musica per Luna Melis, Emis Killa e Charlie Charles, e chi più ne ha più ne metta! E poi Smemo è anche (anzi soprattutto!) Mai senza quei valori fondamentali come l’amicizia, la solidarietà, l’ecologia e il rispetto per il posto in cui viviamo e le persone con cui stiamo. Mai senza le utopie che sanno cambiare il mondo, come quelle di Gino Strada, Mai senza libertà, come scrive Roberto Saviano. Mai senza è anche una parola di incoraggiamento per gli altri, come suggerisce la campionessa Bebe Vio. E ancora: Mai attraversare la vita senza cercare di fare la differenza, come raccomanda Fabio Geda. E Mai senza il desiderio, che è il motore di ogni cosa, come racconta Mika: non puoi toccarlo, né mangiarlo, ma senza di lui si perde la voglia di vivere. E poi, Mai senza un gatto social, la new entry GattodiM@#£ che risponderà con cinismo felino ai tuoi dubbi esistenziali con l’indirizzo gattodim@smemoranda.it; le sue avventure partono dal diario e continueranno sul web nel corso dell’anno scolastico.

 

Insomma, i direttori del diario Nico Colonna e Gino&Michele hanno dato carta bianca ad autori, sportivi, cantanti, artisti, scrittori perché potessero raccontare le loro storie, quelle senza cui non possiamo più stare senza. E anche quest’anno, ne abbiamo viste delle belle! E ne vedremo delle belle sui diari di chi, senza Smemoranda, non può proprio stare.

 

2020: SMEMO SPECIAL!

Smemo è anche Mai senza attenzione a tutto quel che ci succede intorno, quest’anno le SPECIAL EDITION seguono i trend del momento.

La prima è ispirata alla moda delle PATCH in voga negli anni ’80, tornata alla ribalta grazie alle applicazioni su jeans, giubbotti e accessori. Insomma, la Smemo si trasforma nel paio di jeans preferito grazie a una copertina a effetto denim con sopra una patch removibile da staccare e attaccare e riutilizzare anche su altre superfici. Le patch in ecopelle hanno due diverse ispirazioni: “Don’t panic!”, per i momenti difficili a scuola, e “You make me so happy”, che riprende il lettering dei tatuaggi “old school” e che ci fa impazzire d’amore (o di amicizia).

 

La seconda special edition, invece, è fatta per LASCIARE IL SEGNO con le matite Smemo e una copertina, declinata in due colori, che è anche “portamatite”. Questa edizione speciale ha un elastico (lo puoi riutilizzare come vuoi!) che fa la differenza perché contiene tre matite Bic in grafite di resina sintetica realizzate con materiale riciclato e con sopra messaggi divertenti. La personalizzazione all-over divide la matita in due, con messaggi opposti: a seconda di quello che si vuole comunicare si può decidere quale parte… temperare e usare! L’importante è lasciare il segno e dichiarare il proprio status, come si fa sui social media.

 

La terza Smemo Special è pensata per FARE TENDENZA… con le sfumature: una lavorazione ad effetto, un mix di colori sfumati che colloca la nostra Smemo a fianco di altri prodotti iconici, ma con qualcosa in più… un messaggio grintoso e che crea appartenenza: Girl Gang. In un momento in cui il trend “girl power” è sempre più presente e appassionato, questa copertina ne rappresenta in pieno il mood: deciso ma senza perdere freschezza e colore. Il risultato sono quattro diverse sfumature impreziosite da scritte metallizzate e cangianti e un elastico di chiusura a contrasto.

 

SMEMO INSIDE!

 

Hanno scritto Smemoranda 2020: Antonio Albanese, Amalgama, Enrico Bertolino, Claudio Bisio, Charlie Charles, Boomdabash, Lorenzo Jovanotti Cherubini, Anna Danesi, Don Luigi Ciotti, Andrea Dovizioso, Paola Egonu, Ernia, Sfera Ebbasta, Finley, Gazzelle, Fabio Geda, Ghali, Lorenza Ghinelli, Valentina Giacinti, GionnyScandal,  iPantellas, Emis Killa, Luciano Ligabue, Nicoletta Manni, Lautaro Martinez, Luna Melis, Mika, Rkomi, Federico Russo, Cecilia Salvai, Roberto Saviano, Gino Strada, Filippo Tortu, Licia Troisi, Bebe Vio.

 

Hanno disegnato per Smemoranda 2020: Altan, Andersen, Bertolotti e De Pirro, Caviglia, Coletto, Corradi, Creanza, Daw, De Donno, Deco, De Donno, Ghetti, Guarnaccia, Laurina Paperina, Lise e Talami, Lunari, Maicol & Mirco, Marilungo, Menetti, Migneco e Amlo, Natangelo, Persichetti Bros, Tuono Pettinato.

 

SMEMO DA SCRIVERE, STRAPPARE, ATTACCARE

Anche quest’anno dentro la Smemo ci sono un mucchio di cose per rendere più divertente ogni giorno di scuola. L’immancabile oroscopo cinico e romantico di Giovanna Donini – alias Giodo – con disegni di Tuono Pettinato. E ancora le Strip dei disegnatori più amati, le citazioni, le migliori battute d’autore o pescate in rete. E poi i bigliettini a strappo, il countdown per sapere quanto manca alla fine della scuola, gli adesivi e, ovviamente, tantissime pagine libere per appunti, pensieri e per annotarci sopra i propri Mai senza! Non potevano mancare i giochi e i rompicapi, tra cui due pagine di quiz realizzati in collaborazione con Redooc.com, la piattaforma di didattica digitale che offre un servizio di ripetizioni online innovativo, dalla Primaria all’Università. E per chi ha la Smemo, Redooc mette a disposizione un mese gratuito di accesso al Tutor digitale all’indirizzo www.redooc.com/smemo.

 

SMEMO DA DIGITARE

#maisenza carta, #maisenza web. Sì, perché Smemoranda continua sullo smartphone. Basta seguire le istruzioni sul diario e scrivere al numero WhatsApp ufficiale di Smemoranda (3483989626) in occasione delle ricorrenze speciali e delle Giornate Mondiali più strampalate selezionate dalla redazione. Riceverai contenuti esclusivi firmati da Alberto Corradi e Laurina Paperina da condividere sui tuoi canali social.

 

E mai senza… musica. Grande novità di quest’anno: Smemo è anche su Spotify. Il profilo del diario sarà aggiornato nel corso dell’anno con playlist a tema selezionate dalla redazione e dai collaboratori. Si parte con la Playslist Smemo2020: ogni citazione musicale stampata sul diario è associata ad uno Spotify code, basta inquadrarlo sullo Smartphone con la app Spotify per ascoltare direttamente il brano!

 

E poi come sempre c’è Smemoranda.it: il sito pieno di news, video, curiosità e approfondimenti che ha inaugurato una nuova coloratissima veste grafica per essere sempre più al passo con i suoi utenti. Dentro ci sono tante storie da ridere e da pensare, che possono essere discusse, commentate e condivise facilmente sui social, dove la community che segue la Smemo dà decisamente i numeri: 727 mila Mi piace su Facebook, 15.900 mila follower su Twitter e 44.200 su Instagram. E poi le smemo-interviste, le vignette, l’oroscopo del mese e tante rubriche per parlare di eventi, news e cose da leggere, guardare, ascoltare, giocare. Il tutto animato dalle illustrazioni originali della disegnatrice Laurina Paperina.

 

Su Smemoranda.it continuano le collaborazioni editoriali con il mondo no profit: c’è Giù la Maschera!, blog curato da ragazzi affetti da malattie croniche, contro ogni pregiudizio; ci sono le iniziative dell’associazione B.Live. E da settembre sarà inaugurata anche “La Sfatina sfata pregiudizi”, la rubrica disegnata dal fumettista Maicol & Mirco in collaborazione con la Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del Comune di Milano. Sul portale ci sono anche le storie dei ragazzi che usano la Smemo tutti i giorni: grazie al nuovo pulsante “Scrivi a Smemo”, gli utenti registrati potranno caricare in modo semplice e immediato foto e video, storie e pensieri personali da condividere, oppure suggerire news ed eventi alla community.

 

E per finire, il grande archivio di tutte le Smemo, con migliaia di testi e vignette pubblicati dal ‘79 ad oggi!

Smemoranda.it è una testata giornalistica registrata (Reg. n. 533 del 04/04/2005, Direttore Resp. Nico Colonna)

 

SMEMO GREEN

Anche per il 2020, Smemoranda è l’unico diario a Emissioni Zero prodotto al 100% in Italia: 160 mila alberi, piantati e gestiti dal Consorzio Forestale di Pavia per compensare le emissioni di CO2, sono sempre più grandi! Smemo continua a curare e a far crescere i suoi boschi nell’Oltrepò Pavese: li puoi visitare nei comuni di Pavia, Mezzana Bigli, Bastida Pancarana e Monticelli Pavese. Il progetto è Ecompany by EcoWay (www.ecoway.it),tutti i dettagli qui https://www.smemoranda.it/il-bosco-smemoranda-impronta-ecologica/

L’impegno di Smemoranda a sostegno dell’ecologia continua in rete: da settembre sarà inaugurata sul portale del diario una rubrica a tema ecologia, con particolare attenzione alla campagna di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese che sta scuotendo la sensibilità ambientale dei teenager di tutto il mondo.

 

La star di Hollywood si esibisce al Glastonbury Festival

Jeff Goldblum incanta al pianoforte

In arrivo il secondo album con Decca

 

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno con il suo album di debutto, Jeff Goldblum ha annunciato la pubblicazione di un secondo progetto discografico con Decca.

 

L’annuncio è stato fatto dal palco West Holts del Glastonbury Festival durante la sua esibizione nel pomeriggio di domenica scorsa. Jeff ha rivelato di essere stato nello studio di registrazione di Los Angeles con la sua band “The Mildred Snitzer Orchestra” insieme a una serie di ospiti veramente speciali.

 

Il carismatico attore hollywoodiano è entusiasta di lavorare al nuovo disco che sarà pubblicato entro la fine dell’anno: «Fare un altro album con gli il fantastico team Decca mi fa letteralmente fluttuare in aria. Spero solo che gli ascoltatori percepiscano quello che ho provato quando abbiamo realizzato il disco – un album esplosivo! È fantastico poter rivelare qualcosa del progetto proprio qui a Glastonbury!» dichiara Goldblum.

 

Jeff Goldblum ha suonato il pianoforte per gran parte della sua vita e si è esibito con la sua band negli ultimi 30 anni. Fondamentale per Jeff è stato però l’anno in cui ha accompagnato la star soul-jazz Gregory Porter durante il Graham Norton Show della BBC nel corso della quale l’attore attirò l’attenzione dei dirigenti Decca che gli suggerirono di realizzare un album.

 

Dopo una serie di brillanti recensioni sulla stampa seguite da esibizioni dal vivo in prestigiosi jazz club e locali a Londra, Parigi e Berlino, ottenendo numerosi elogi da parte della critica, Goldblum ha raggiunto con “The Capitol Studios Sessions” il primo posto della classifica jazz sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti.

 

Quello che è stato uno spettacolo di varietà jazz sempre gremito di pubblico al Rockwell Table and Stage di Los Angeles proposto nel corso degli ultimi cinque anni è ora condiviso con tutti per la gioia degli innumerevoli fan di Goldblum. Al Glastonbury Festival è salito sul palco con l’acclamata cantautrice Sharon Van Etten. Il leggendario spettacolo dal vivo di Jeff interseca da sempre il suo amore per il jazz con la sua passione e le sue straordinarie abilità nell’improvvisazione.

 

Il vicepresidente della Decca Records, Tom Lewis, afferma: «È impossibile non sorridere in compagnia di Jeff Goldblum. Jeff sprigiona fascino e sa renderti felice. Sono così eccitato che Glastonbury abbia sperimentato una dose della sua magia. Siamo rimasti colpiti dall’incredibile risposta a livello mondiale ricevuta dal suo primo album. Il suo è stato un debutto di altissimo livello all’interno del repertorio Jazz dello scorso anno, se non il più grande. Il suo nuovo progetto sarà una vera sorpresa».

 

40 anni da festeggiare: 3CD Deluxe Edition disponibile da 30 agosto via Zappa Records/Universal

Frank Zappa – “Orchestral Favorites”

ripresentato per la prima volta

L’album Orchestral Favorites di FRANK ZAPPA uscì originariamente nel 1979, terzo episodio (dopo “Studio Tan” e “Sleep Dirt”) di una trilogia pubblicata dalla precedente casa discografica con l’unico scopo di terminare il contratto con il leggendario musicista.

 

Zappa, in aperto contrasto con la label, non approvò mai il contenuto del disco che venne pubblicato senza il suo permesso e senza la sua consueta certosina produzione; inoltre Orchestral Favorites non includeva note e crediti e Zappa stesso dichiarò pubblicamente che artwork ed audio erano ampiamente al di sotto dei suoi standard abituali. L’album, senza alcun tipo di promozione, scivolò immediatamente nell’anonimato appena dopo l’uscita.

 

Quattro decadi dopo, in occasione del 40° Anniversario dell’uscita dell’album, la Zappa Family Trust rimette le cose a posto e presenta Orchestral Favorites in versione audiophile aggiungendo all’album originale l’intero concerto alla Royce Hall dell’UCLA del settembre 1975, dove appunto vennero registrate le composizioni scelte per Orchestral Favorites.

Il prossimo 30 Agosto, Zappa Records/Universal pubblicano questa nuova 40th Anniversary 3CD Deluxe Edition con missaggi hi-fi dai master tape originali, nuova copertina ed estese note bio-discografiche a cura dello Zappa Vaultmeister Joe Travers e dello straordinario batterista Terry Bozzio che ricorda le performance di quei concerti ed arricchisce il progetto con illustrazioni inedite. Il lussuoso packaging include per la prima volta i crediti di tutti i musicisti e foto rare ed inedite dell’evento.

 

Prodotto da Ahmet Zappa e Joe Travers, Orchestral Favorites 40th Anniversary include l’album originale nel primo CD più l’intera performance del 18 settembre 1975 nei restanti due CD.

Dopo accurate ricerche nei leggendari Zappa Vaults, sono stati recuperati i master tape originali e l’audio viene presentato per la prima volta come concepito originariamente da Zappa con nuovi hi-res transfer e mastering di Bob Ludwig. I brani del concerto sono stati mixati da Craig Parker Adams direttamente dai master originali.

Orchestral Favorites viene pubblicato anche in vinile, mantenendo la track-listing dell’album originale con mastering a cura di Bernie Grundman, con la nuova anniversary art and cover e con VINILE BLACK 180g audiophile.

 

Zappa Family Trust e Universal annunciano inoltre la ristampa della classica antologia di Zappa Mothermania in vinile per celebrarne il 50° Anniversario. L’album venne assemblato da Zappa nel 1969 in risposta alle varie compilazioni uscite con lo stesso materiale: Frank decise di fare la SUA VERSIONE utilizzando editing e mix esclusivi di composizioni dei Mothers Of Invention tratte dagli album albums Freak Out!, Absolutely Free e We’re Only in It for the Money.

 

Il disco include infatti differenti missaggi di “The Idiot Bastard Son” e “Mother People”. Il vinile, fuori catalogo dal 1972, è stato rimasterizzato dai nastri ananlogici originali da Bernie Grundman e ristampato in VINILE BLACK 180g audiophile.

 

L’album di J Balvin e Bad Bunny debutta al 1mo posto della Apple Music Chart in 20 paesi

“Oasis” da primo posto

Record mai visto su Spotify

Subito dopo essere stato pubblicato, a sorpresa, lo scorso venerdì “OASIS”, il disco di J BALVIN e BAD BUNNY, è diventato il primo album latino ad avere ogni traccia nella “Global 100 Chart” di Spotify.

Nel frattempo, anche il mondo Apple gli regala un grande risultato: “OASIS” ha debuttato al #1 di Apple Music nel mercato Latino-Americano, in Messico, Spagna, Colombia, Repubblica Dominicana e altri paesi.

 

Una speciale copertina bilingue di “Arts” del New York Times ha definito J Balvin e Bad Bunny “ambasciatori di una nuova ondata … del mondo sempre più globale della musica pop”, mentre Rolling Stone, The Los Angeles Times, Variety, Fader, Billboard e altri hanno acclamato “OASIS” come “una collaborazione di successo”.

Per la stampa internazionale due dei più grandi artisti del pianeta hanno realizzato quindi l’album dell’estate, una importante celebrazione di “Latinidad” e un bel cambiamento nella urban internazionale.

Queste le tracce di “OASIS”: “MOJAITA”, “YO LE LLEGO”, “CUIDAO POR AHÍ”, “QUE PRETENDES”, “LA CANCIÓN”, “UN PESO” Feat. Marciano Cantero de Enanitos Verdes, “ODIO”, “COMO UN BEBÉ” Feat. Mr. EAZI.

Un album tutto da ascoltare.

 

Online il video del nuovo singolo registrato durante il flower party con i fan

“1969”: un viaggio nel tempo

e nella moda con Achille Lauro

È online il video del nuovo singolo di ACHILLE LAURO “1969”, estratto dall’omonimo rivoluzionario album. Una parte del video è stata girata durante il flower party che si è tenuto il 24 giugno al Bar Bianco di Milano, dove sono arrivati centinaia di fan che hanno trasportato Parco Sempione indietro nel tempo, agli anni ’60 e ’70, pervasi della cultura e della moda hippie.

 

Al video, con la regia di Mattia Di Tella, ha partecipato il ballerino Marcello Sacchetta. È online al seguente link: www.youtube.com/watch?v=S2SBY0d69sQ

 

Il brano “1969” dal sound rock scanzonato si apre con il ricordo del 20 luglio 1969, giorno in cui l’Apollo 11 fece il suo sbarco sulla Luna, metafora per descrivere l’incredibile momento che l’artista sta vivendo.

 

Innovatore e precursore di nuove tendenze musicali, artistiche ed estetiche, Achille Lauro dal 3 ottobre arriverà nei club con il “ROLLS ROYCE TOUR”, lo show più imponente che l’artista abbia mai fatto! Queste le date confermate:

3 ottobre al Tuscany Hall di Firenze

4 ottobre all’Atlantico Live di Roma

7 ottobre al Fabrique di Milano

10 ottobre al PalaEstragon di Bologna

11 ottobre al Teatro Concordia di Venaria Reale (TO)

13 ottobre alla Casa della Musica di Napoli

 

Nell’attesa del tour, quest’estate Achille Lauro si esibirà in alcuni festival italiani. Di seguito le prime date confermate:

18 luglio al Festival delle Invasioni di Cosenza, 25 luglio all’Udine Vola di Udine; 27 luglio al Gruvillage Festival di Grugliasco (TO); 10 agosto all’Arena di Rimini a Rimini; 15 agosto al Festival Anime Note di Noci (BA); 17 agosto al Castello Pasquini di Castiglioncello (LI); 21 agosto a La Versiliana di Marina di Pietrasanta (LU); 6 settembre al Wake Up Festival di Mondovì (CN).

 

I biglietti per tutte le date del tour, prodotto da Friends & Partners, sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e nei punti vendita abituali. Per info www.friendsandpartners.it.

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.ilsalto.net/festival-live-libri-rassegne-vacanza-servita/
Twitter