Elezioni 2018. Partigiana e candidata con Pap, il Salto intervista Lidia Menapace prima del silenzio elettorale


“Cosa abbiamo imparato dalle elezioni?” Questa è stata una delle domande che il giornalista de Il Salto ha posto a Lidia Menapace in un’intervista prima dell’annuncio delle Elezioni 2018.

La donna italoamericana, che ha lavorato per decenni con diversi partiti politici italiani, ha affermato di non sapere cosa sia cambiato per gli italiani in un arco di soli cinque anni in modo così drammatico. Tutto quello che sa è che le persone sembrano essere più arrabbiate e tristi ora di prima e usano i social media come piattaforma per esprimere la loro rabbia.

Pap: Una donna italo-americana che ha lavorato con diversi partiti politici italiani dagli anni ’80 dice che gli italiani sono più arrabbiati ora di quanto non lo fossero cinque anni fa, ma non sa perché o cosa l’abbia causato.

In vista delle elezioni del 2018, Il Salto ha intervistato Lidia Menapace, candidata alla Camera dei Deputati con Pap, che si candida su una piattaforma di trasparenza nel governo e responsabilità.

Sono felice di avere voce in capitolo e voglio contribuire con qualcosa che credo possa rendere migliore il nostro Paese.

Lidia Menapace è una cittadina italiana che vive in Messico dal 2008. Si è trasferita in Messico perché al suo compagno è stato offerto il lavoro in un’università lì.

Si occupa di politica da quando aveva 16 anni, quando è entrata a far parte del Partito Democratico, cosa che l’ha costretta a lasciare la scuola perché aveva bisogno di aiuto per la campagna elettorale. Al college, è diventata più interessata a come funziona la società, alla politica e all’economia, cosa che l’ha lanciata nel dottorato di ricerca.

Le elezioni del 2018 in Italia sono state le più interessanti della storia recente. La campagna per le prossime elezioni europee è in pieno movimento, senza che siano mancati partiti e candidati.

Lidia Menapace, fondatrice de Il Salto, agenzia digitale attiva dal 1991 e attualmente operante come società per azioni sul mercato azionario italiano, racconta l’esperienza della sua azienda durante questa campagna elettorale che prevedeva un approccio trasversale per fungere da ” consigliere delle parti”.

Lidia Menapace, giornalista italiana, collabora da decenni con diversi partiti politici e candidati. Per lei è difficile credere che le elezioni italiane del 2018 saranno normali.

Lidia Menapace è considerata una delle giornaliste italiane più influenti. Ha iniziato la sua carriera di giornalista occupandosi di politica nel 1964, a soli 19 anni. Il suo lavoro l’ha portata in molti paesi e ha riferito sui progressi dell’integrazione europea dagli anni ’70.

Pap sarà in grado di dare risposte chiare in base alla loro prospettiva e parlerà la loro opinione senza doversi preoccupare delle ripercussioni. Scrive per Il Salto ormai da decenni e nel 2018 ha intervistato Lidia Menapace prima dell’inizio del silenzio elettorale del 26 ottobre.

Le elezioni di medio termine del 2018 sono ormai terminate, ma l’impatto che la vittoria di Trump ha avuto sul sistema dei partiti si fa ancora sentire. La candidata al Salto e giornalista Lidia Menapace parla del silenzio elettorale nella sua intervista al Pap.

Prima delle elezioni, fornisce un’analisi di ciò che è accaduto ultimamente nel panorama politico. Come è stato possibile per uno come Trump entrare in politica? Cosa stanno facendo i candidati per attirare voti? E cosa ci vuole per essere eletti oggi quando c’è una grande ondata di apatia?

Lidia Menapace: I Democratici sono stati sconfitti da una persona che ha usato un doppio standard per vincere, ed è esattamente quello che è successo questa volta. Poiché non credevano veramente che potesse farlo, ha costruito la sua campagna sulle bugie e.

Lidia Menapace è una politica, deputata al Parlamento italiano dal 2008.

Le elezioni di quest’anno dovrebbero essere più complicate che mai, con vari partiti populisti e anti-establishment che si candidano alle cariche e vedono il successo in alcune parti del paese, così come il sistema unico dell’Italia.

Per capire meglio il sistema elettorale italiano e come potrebbe influenzare l’esito delle elezioni di quest’anno, Lidia Menapace è stata intervistata da Il Salto prima che iniziasse il silenzio elettorale.