08/03/2019 Clara Habte

E’ primavera! Si riparte con nuovi tour musicali e singoli negli store digitali

Continua in tutta Italia il Diapason Worldwide Tour

Roberto Cacciapaglia presente “Innocence”

È finalmente tornato il pianista e compositore Maestro Cacciapaglia ed è online il video di “Innocence”, nuovo brano estratto da “Diapason” (Believe Distribution Services), l’ultimo disco di inediti di Roberto Cacciapaglia registrato con la Royal Philharmonic Orchestra, negli Abbey Road Studios di Londra.

Il video, per la regia di Eleonora Capitani, è visibile online su https://youtu.be/DMqmIXMhIF0

Il brano “Innocence” presenta un testo di William Blake interpretato da Jacopo Facchini, una voce con una vocalità che Roberto Cacciapaglia ha da anni utilizzato nelle sue opere e nei suoi lavori, perché contiene in sé un registro vocale maschile e femminile in un’unica voce, simbolo dell’unione di energie maschili e femminili che convivono in una sola persona, in una sola voce, in un’unica musica. Direttori: Clark Potter e Terry Rush. Ad aprile in tour in RUSSIA e ad agosto in CINA!

Segnaliamo gli appuntamenti: domenica 10 marzo – ore 17,30 Chiesa di Santa Maria dei Miracoli (Piazza del Popolo – Roma); lunedì 11 marzo – ore 19,30 Basilica di Santa Maria sopra Minerva

(Piazza della Minerva, 42 – Roma); Martedì 12 marzo – ore 18,00 Chiesa di San Paolo dentro Le Mura

Via Napoli 58 – Roma. INGRESSO LIBERO

Classica: direttamente dal Nebraska, l’orchestra giovanile si esibirà a Roma, dove manca da dieci anni

Lincoln Youth Symphony Orchesta in concerto

Direttamente dagli Stati Uniti arriva in Italia la Lincoln Youth Symphony Orchestra, compagine formatasi nel 1957 all’interno della Lincoln Public School, in Nebraska. Si tratta di una formazione composta da studenti teen-ager selezionati tra i migliori musicisti della zona, mantenendo nel corso degli anni un eccellente livello artistico e che ora si presenta a Roma in tre significativi concerti, in programma rispettivamente domenica 10 marzo alle ore 17,30 alla Chiesa di Santa Maria dei Miracoli, lunedì 11 marzo alle ore 19,30 alla Basilica di Santa Maria sopra Minerva e martedì 12 marzo alle ore 18,00 alla Chiesa di San Paolo Dentro Le Mura. Entrambe le esibizioni sono ad ingresso gratuito.

Un’occasione imperdibile per vedere in azione un ensemble di 36 giovani talenti che ha più di 60 anni di storia e dalla quale hanno fatto partire la propria carriera artistica molti musicisti di Lincoln e di altre parti del Paese. Nel 2008, in occasione del suo 50esimo anniversario, la Lincoln Youth Symphony Orchestra ha celebrato la ricorrenza con un concerto di gala dedicato a tutti i membri che furono suoi ex-allievi, condotto da Larry Maupin, amatissimo insegnante di violino e conduttore di Gran Island che fu a sua volta un membro fondatore. Alla guida dell’orchestra si ricordano direttori come Bernard Nevin, Eugene Stoll, Orville Voss, June Moore, Harold Levin, Brian Moore, Michael Swartz, Huadong Lu e Bob Krueger. Clark Potter iniziò a dirigere la LYS nel 2007. Grazie soprattutto alla loro dedizione, la Youth Symphony ha prodotto dei musicisti e delle orchestre eccezionali.

Il diario di viaggio dell’orchestra include recenti tour in Austria (Vienna, Graz, Bad Ischl, Salisburgo e Innsbruck nel 2005), Budapest (2011), Lipsia, Dresda e Praga (2014) e Dublino e Belfast (2016). Si è esibita a Chicago, St Louis e Kansas City e ha partecipato a spettacoli e scambi culturali internazionali con altre orchestre giovanili di Città del Messico, Hong Kong e Guangzhou in Cina, incluso un significativo viaggio a Pechino dove ebbe l’opportunità di suonare presso il Conservatorio Centrale di Musica di Beijing. A Roma torna per la seconda volta dopo dieci anni, presentando un repertorio sinfonico di musica sacra e classica che sarà diretto nei due concerti rispettivamente da Clark Potter e Terry Rush.

 

Un grande ritorno, una storia in comune con la musica nel cuore

Raf e Tozzi in tour nei palasport

Due grandi artisti che hanno già fatto un pezzo di storia della musica italiana: RAF e UMBERTO TOZZI. Due repertori immensi e straordinari, per la prima volta racchiusi, in versione rimasterizzata, nello speciale cofanetto “RAF TOZZI” e presentati dal vivo nel tour che vedrà i due artisti protagonisti dei principali palasport italiani.

Dal 30 aprile Raf e Tozzi saranno, infatti, in tour per la prima volta insieme e faranno cantare e ballare il pubblico sulle note dei successi che hanno conquistato intere generazioni, in Italia e all’estero.

Teatro: uno spettacolo da non perdere

“Beethoven non è un cane”

3 appuntamenti speciali:

15 marzo – Cinema Teatro Alessandrino (Alessandria)

8 aprile – Teatro Brancaccio (Roma)

4 maggio – Palacreberg (Bergamo)

… e un tour in tutta Italia!

I biglietti sono disponibili in prevendita

«Stasera a teatro c’è uno spettacolo che non si può perdere!» … è quello di Paolo Migone. Il celebre comico toscano prosegue il suo tour nei teatri italiani con lo spettacolo “Beethoven non è un cane”. Tre speciali appuntamenti: il 15 marzo al Cinema Teatro Alessandrino di ALESSANDRIA, l’ 8 aprile al Teatro Brancaccio di ROMA e il 4 maggio al Palacreberg di BERGAMO (prevendite disponibili sul sito di Ticketone: www.ticketone.it/paolo-migone-beethoven-non-e-un-cane ).

Diretto da Daniele Sala, lo spettacolo mira a far conoscere agli spettatori la musica classica in una veste inedita. PAOLO MIGONE parla di Lei, della sua forza, della sua dolcezza. Racconta i grandi compositori del passato, da Bach a Mozart, passando per Beethoven, attraverso aneddoti, curiosità e dettagli insoliti e inusuali, con l’ironia che lo contraddistingue da sempre.

“Beethoven non è un cane” è uno spettacolo sulla musica e per la musica classica: un coraggioso tentativo di avvicinare il pubblico ad un mondo visto sempre da lontano come noioso e a tratti poco comprensibile. PAOLO MIGONE prova e riesce ad incuriosire ed affascinare, stimolando lo spettatore ad andare oltre e, magari, voler approfondire la conoscenza, per capire che Beethoven non è solo il nome di un simpatico cane…ma molto di più.

 

Aspettando il 29 marzo l’uscita di “When we all fall asleep, where do we go?”

Billie Eilish astro nascente made Usa

Manca meno di 1 mese alla pubblicazione del primo album di Billie Eilish “When we all fall asleep, where do we go?”, disco che dal 29 marzo sarà disponibile in tutti gli store digitali e negozi tradizionali di tutto il mondo. L’espressione artistica della sua generazione a soli 17 anni è già il fenomeno mondiale della musica pop-alternative. Ed è di una star globale che parliamo come dimostra la presenza di ben 7 tracce nella classifica Global di Spotify (e 8 nella US Chart) tra cui il brano primo estratto dal disco “Bury a friend” e il nuovo inedito in rapida ascesa “wish you were gay” (il cui video è arrivato alla prima posizione su YouTube Trending https://www.youtube.com/watch?v=yaJx0Gj_LCY).

Il brano, circolato online come demo dal 2017, aveva ricevuto ottimi commenti dai fan e racconta, come dice Billie: «Di quando vuoi stare così tanto con una persona da soffrirne e non vuoi accettare che questa persona non vuole stare con te. Almeno se fosse gay avrei una valida ragione per accettare il rifiuto e la mancanza di interesse nei miei confronti. Ho scritto questa canzone quando avevo 14 anni ed ero pazzamente innamorata di un ragazzo. Credo possa essere un modo divertente e giocoso per superare questo rifiuto».

È apparso online su https://youtu.be/Zm_s6_QTJG0 “A Snippet Into Billie’s Mind – wish you were gay”, il secondo di tre mini episodi in cui Billie racconta se stessa su Youtube. Ogni episodio ti porta dentro le canzoni del suo disco di debutto e aiuta i fan a capire il suo processo creativo e accendere una nuova luce sulla sua musica.

A sostegno del The Trevor Project, la principale organizzazione che si occupa della prevenzione e delle attività a sostegno della comunità giovane LGBT, i proventi delle vendite del merchandising di Billie Eilish saranno devoluti a questa associazione (https://store.universalmusic.com/billieeilish/).

Fin dal debutto con “Ocean eyes”, Billie ha silenziosamente lavorato fino ad ottenere la ribalta del palcoscenico pop. Grazie ad una sempre crescente legione di fedeli follower in tutto il mondo, un EP che si è piazzato per oltre 18 mesi nella Billboard Top200 e più di 5 miliardi di stream globali, i suoi tour hanno registrato il tutto esaurito ovunque, compreso il nostro paese dove Billie ha tenuto uno straordinario show Sold out al Fabrique di Milano.

Il primo estratto dal disco “Bury A Friend” (https://vir.lnk.to/BILLIEALBUM), scritto da Billie e dal suo collaboratore nonché fratello maggiore Finneas O’Connell e accompagnato da un video diretto da Michael Chaves https://youtu.be/HUHC9tYz8ik ha segnato un momento importante per la stesura di questo disco, come racconta la stessa Billie: «Quando abbiamo scritto “Bury a friend” l’intero album è scattato nella mia testa. Ho immediatamente capito cosa stava per accadere, come sarebbero stati i visual e come volevo venisse percepito. Questo brano ha inspirato tutto l’album. “Bury a friend” è letteralmente il punto di vista di un mostro sotto il mio letto. Se ti metti in quello stato mentale, cosa sente e cosa fa quella creatura? -prosegue la Eilish- Confesso di essere quel mostro, perché io sono il mio peggior nemico. Posso essere anche il mostro sotto il tuo letto».

“When we all fall asleep, where do we go?” è stato scritto, prodotto e registrato interamente dalla diciasettenne Billie Eilish e dal fratello Finneas nella loro casa di Highland Park, Los Angeles. Registrato nella camera di Finneas, davanti a quella di Billie, i due hanno passato la maggior parte del 2018 scrivendo brani in viaggio, e il resto dell’anno a casa, a registrare il disco.

L’album verrà pubblicato anche in versione cd deluxe contenente l’album + 3 cartoline, il poster, tatuaggi e adesivi.

 

Dal 23 marzo al 14 aprile la musica italiana d’autore rivive al Teatro Golden di Roma

A tu per tu con…

Per la prima volta il teatro “open space” della Capitale ospita una rassegna sulla canzone d’autore nella quale si esibiranno i grandi nomi della musica italiana del settore anticipati da alcuni dei giovani talenti più promettenti.

Il magico connubio, nella diversificazione tra suoni e parole, voluto da Andrea Maia direttore del Teatro Golden e affidato alla direzione artistica della cantautrice, trainer e talent scout musicale Grazia Di Michele.

Conoscere da vicino la canzone italiana d’autore partecipando interattivamente con i suoi protagonisti, alla ulteriore scoperta di giovani talenti: questa la mission della originale e intima rassegna ideata dalla cantautrice Grazia Di Michele che vedrà ospitare nella platea “open space” del Teatro Golden di Roma, a partire dal 23 marzo e fino al 14 aprile, un’accurata selezione di firme della musica italiana.

Morgan, Mimmo Cavallo, Carlo Marrale, Syria, Bungaro, Mariella Nava, Grazia Di Michele, Alberto Fortis e Rossana Casale daranno vita ad un programma di recital e progetti originali (alcuni dei quali inediti) nel quale ogni artista racconterà se stesso attraverso la musica e durante il quale sarà possibile interagire da vicino con l’artista.

Ad aprire le performance saranno nuove promesse della musica cantautorale italiana che si sono già distinte per le loro doti creative ed interpretative. Questi i nomi, in ordine di apparizione: Davide Valeri, Mauro Pandolfo, Francesco Rainero, Claudia Megrè, Ida Scarlato, Eleonora Betti, Giulia Pratelli, Federico D’Annunzio, Valeria Crescenzi.

La formula “unplugged”, concepita per l’occasione, si sposa perfettamente alla tipologia architettonica dello spazio-arena del Golden, nel quale il pubblico su tre lati circonda l’artista proprio in un “a tu per tu” dove parole e melodie trasportano da vicino la propria unicità in una atmosfera incantata.

«Nella tradizione cantautorale gli aspetti autobiografici e narrativi sono fondamentali -spiega Grazia Di Michele- e per questo io e Andrea Maia, direttore del Teatro, abbiamo pensato ad una serie di incontri faccia a faccia tra pubblico e artista. Ogni cantautore si esibirà per due sere nel periodo compreso fra marzo ed aprile con il repertorio che meglio illustra il proprio cammino artistico, ma anche raccontando storie e ricordando grandi autori, il tutto condito da momenti ‘happening’ nei quali dialogherà con i colleghi artisti e con il pubblico».

«Era da molti anni che desideravo dedicare una parte della stagione del Teatro Golden alla musica -continua Maia- L’incontro fortunato con Grazia Di Michele mi ha dato la possibilità di concretizzare questo mio desiderio. Voglio ringraziare lei e tutti gli artisti che hanno aderito a questo progetto con entusiasmo e grande disponibilità».

La rassegna si concluderà domenica 14 aprile con lo spettacolo di Max Maglione “Noi duo”, un vero e proprio “family show” ricco di canzoni, gag, cabaret, ospiti d’onore e una band musicale, il cui ricavato andrà a sostegno dell’Associazione Peter Pan Onlus, l’associazione che da anni svolge la sua attività a sostegno dei bambini malati di cancro accogliendo con alloggi gratuiti le loro famiglie per il tempo necessario alle terapie e che sarà presente in ogni serata del festival musicale (https://www.peterpanonlus.it).

Per prenotazioni: tel e whatsapp 06.70493826 – e mail info@teatrogolden.it

I biglietti possono essere acquistati presso il botteghino del teatro Golden aperto

tutti i giorni dalle 11.00 alle 19.00 e su ticketone

www.teatrogolden.it

Al via il 14 giugno dallo stadio San Nicola di Bari il tour

“Start” con Luciano Ligabue

Un venerdì 8 marzo da segnare è, infatti, uscito “Start”, dodicesimo disco d’inediti di Ligabue, disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e sulle piattaforme streaming.

E da domani sarà in radio e disponibile in digitale anche il nuovo singolo “Certe donne brillano”, in contemporanea con la messa online del video del brano, diretto da Marco Salom e girato all’Italghisa di Reggio Emilia.

Questa la tracklist del disco “Start” (Zoo Aperto/F&P Music Hub/Warner Music), prodotto da Federico Nardelli: “Polvere di stelle”, “Ancora noi”, “Luci d’America”, “Quello che mi fa la guerra”, “Mai dire mai”, “Certe donne brillano”, “Vita morte e miracoli”, “La cattiva compagnia”, “Io in questo mondo”, “Il tempo davanti”.

L’album è stato anticipato da “Luci d’America”, brano che è stato per quattro settimane consecutive dall’uscita al vertice della classifica EarOne dei brani più trasmessi dalle radio. Il video, scritto e diretto da Marco Salom, è visibile al link: https://youtu.be/Z38918BOI1o

Inizi l’allenamento perché il 14 giugno dallo Stadio San Nicola di Bari partirà lo “Start Tour 2019” di Ligabue, in concerto nei principali stadi d’Italia con un grande show.

Ligabue sarà accompagnato dalla sua band: Luciano Luisi (tastiere, cori), Max Cottafavi (chitarre), Federico Poggipollini (chitarre elettriche, cori), Davide Pezzin (basso) e Michael Urbano (batteria, percussioni).

I biglietti per le date dello “START TOUR 2019” (prodotto da Riservarossa e Friends & Partners) sono disponibili su TicketOne.it e nei punti vendita e nelle prevendite abituali (info su www.friendsandpartners.it).

 

Il graffiante romanticismo di Nesli non dimentica “Le cose belle”

“Vengo in pace” nella ricerca della felicità

Dall’8 marzo è in radio e su tutte le piattaforme digitali, “Le cose belle”, il nuovo singolo di Nesli, tratto dall’album d’inediti “Vengo In Pace” in uscita il prossimo 22 marzo.

«Amica mia anche se quando nel cielo non vedi le stelle, ti prego non fare l’errore che ho fatto io, dimenticare l’amore per le cose belle…». Il testo rivela il lato più ruvido e autobiografico dell’artista. La canzone racconta di un uomo ammaccato dalle botte della vita, quelle subite e quelle che ci infliggiamo da soli. Nessun filtro per ammettere che, crescendo, si perde un po’ la speranza a volte, ma c’è sempre qualcosa per cui vale la pena lottare.

Nesli torna con il un nuovo album “Vengo in pace” che chiude idealmente la trilogia iniziata nel 2015 con “Andrà tutto bene”. Un percorso musicale alla ricerca di una serenità e di un equilibrio interiore passando attraverso il peggio di sé. “Tre titoli”, “Andrà tutto bene” (2015), “Kill Karma” (2016) e “Vengo in pace”, nati separatamente ma che hanno finito per dare un perfetto senso logico a questi ultimi quattro anni di vita del cantautore. L’album è stato anticipato digitalmente dai brani “Maldito” e “Vengo in pace” e in radio da “Immagini” e “Viva la vita”. La produzione dell’album è stata affidata a Brando che ha saputo dare coerenza musicale ad un lavoro che spazia molto sia per le tematiche affrontate sia per il sound.

L’album, che sarà pubblicato in CD e digitalmente, contiene undici brani: Nuvole e santi , Vengo in pace, Sempre qui, Viva la vita, Le cose belle, Ma che ne so, Troppo poco, Immagini, 22 giorni, Ricorderò, Maldito.

Le nuove canzoni saranno presentate il 21 marzo al Largo Venue di Roma, prima data del tour, che proseguirà fino ad aprile nei più prestigiosi club italiani.

 

La seconda stagione di “Per me è importante” con Zampaglione e Ferro

“Fino a qui” a teatro con i Tiromancino

Da venerdì 8 marzo è in radio “Per me è importante”, la nuova versione del celebre brano di Tiromancino che vede per la prima volta insieme le straordinarie voci di Federico Zampaglione e Tiziano Ferro. Il brano è contenuto nell’album “Fino a qui” (Sony Music Italy), attualmente disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Inoltre, sempre da oggi, è online il video del singolo “Per me è importante”, feat. Tiziano Ferro. Scritto e diretto da Federico Zampaglione, regia di Marco Pavone, il videoclip è un cortometraggio di animazione ambientato a Londra che riprende la celebre storia degli inseparabili omini dei segnali stradali protagonisti del video della versione originale del brano uscito nel 2002.

Il video del brano è disponibile al seguente link: www.youtube.com/watch?v=kqNMj0uGEDI

«È un piacere immenso far rivivere questa canzone con Tiziano. La sua voce mi fa stare bene e mi emoziona sempre. È riuscito a dare quel suo tocco unico e passionale senza stravolgere il pezzo -spiega Federico Zampaglione in merito al video- Da subito abbiamo entrambi amato l’idea di riportare in vita gli omini dei segnali stradali che, grazie al talento visivo di Marco Pavone e delle sue animazioni, ci porteranno in una Londra piena di fascino e sogni da realizzare».

Il disco “Fino a qui” è composto da 4 brani inediti (tra cui la hit “Noi Casomai”) e 12 tra le canzoni più significative della band risuonate, riarrangiate e reinterpretate da Federico Zampaglione insieme a grandi nomi della musica italiana. Prodotto e arrangiato da Federico Zampaglione e Antonio Marcucci, l’album vanta la partecipazione di Jovanotti, Alessandra Amoroso, Tiziano Ferro, Biagio Antonacci, Giuliano Sangiorgi, Elisa e Mannarino, Alborosie, Fabri Fibra, Thegiornalisti, Calcutta, Luca Carboni. Presente nel disco anche un cameo della piccola Linda, figlia di Federico.

Prosegue con successo il “Fino a qui – tour”, il tour teatrale dei Tiromancino per presentare in una versione unica e originale l’album “Fino a Qui” e molti dei brani più celebri del loro repertorio.

Per la prima volta, infatti, Federico Zampaglione e la sua band sono accompagnati dall’Ensemble Symphony Orchestra, una delle orchestre più conosciute nel panorama artistico nazionale che vanta anche la collaborazione con numerosi artisti di fama internazionale (Sting, Kylie Minogue, Robbie Williams, Sam Smith, Luis Bacalov e molti altri). L’orchestra è diretta dal Maestro Giacomo Loprieno.

Sul palco: Federico Zampaglione (voce e chitarra), Antonio Marcucci (chitarra elettrica), Francesco “Ciccio” Stoia (basso), Marco Pisanelli (batteria e percussioni) e Fabio Verdini (pianoforte e tastiere).

Queste le date del tour “Fino a qui”: mercoledì 3 aprile – Teatro Carlo Gesualdo di AVELLINO; giovedì 4 aprile – Teatro Lyrick di ASSISI (PG); sabato 6 aprile – Teatro Dis_Play Brixia Forum di BRESCIA venerdì 12 aprile – Teatro Ariston di SANREMO (IM); lunedì 1 luglio – Cavea Auditorium Parco della Musica di ROMA.

I biglietti dei concerti sono disponibili su Ticketone e sui circuiti interni dei teatri.

 

Fuori oggi il nuovo singolo e dal 15 marzo “Raptus 3”

“Brutti sogni” il viaggio introspettivo di Nayt

Fuori oggi, venerdì 8 marzo, “Brutti sogni”, il nuovo singolo di Nayt estratto dal disco “Raptus 3”, in uscita venerdì 15 marzo per Jive Records (Sony Music Italy). Il brano è disponibile in streaming e digital download al link: https://smi.lnk.to/BruttiSogni.

In questo nuovo singolo Nayt affronta e sconfigge i brutti sogni che infestano la vita dell’uomo e lo fa attraverso suoni che trascinano l’ascoltatore direttamente in una dimensione onirica. Anticipato dai brani “Animal”, “Fame” feat. Madman e “Gli occhi della tigre”, “Raptus 3” è già disponibile in pre-order e pre-save al seguente link: https://smi.lnk.to/Raptus3. “Raptus 3” (prodotto da 3D per VNT1) è il completamento di una trilogia partita nel 2015 con “Raptus”, un viaggio introspettivo e riflessivo, tra barre precise, serrate e un flow impeccabile, che mantiene una cura e un’attenzione minuziosa della melodia. Si passa da potenti beat, a chitarre elettriche, da melodie prettamente R’n’B a sonorità latineggianti.

Al centro di questo terzo volume troviamo la verità, quella vera, più istintiva, quella verità “di pancia” posta sotto i riflettori della propria coscienza senza alcuna censura. A tal proposito Nayt afferma: «È ora che l’uomo si rimetta al centro prendendosi le proprie responsabilità e indagando le proprie colpe, lasciando da parte l’innocuità».

Al via venerdì 15 marzo l’instore tour durante il quale Nayt presenterà il suo nuovo album in molte città d’Italia: un’occasione per incontrarlo e ascoltare alcuni brani di Raptus 3.

Queste le date dell’instore tour: venerdì 15 marzoOre 17:00 a Torino – La Feltrinelli (Stazione di Porta Nuova); Sabato 16 marzo ore 14:30 Varese – Varese Dischi (Galleria Manzoni, 3); ore 17:30 Milano Mondadori Megastore (Piazza Duomo); Lunedì 18 marzo ore 16:00 Firenze – Galleria del Disco (c/o Caffè Letterario Le Murate – Piazza Delle Murate); Martedì 19 marzo ore 16:30 Roma – Discoteca Laziale (Via Mamiani, 62); Mercoledì 20 marzo ore 16:30 Napoli – Mondadori Bookstore (Via Luca Giordano, 158); Giovedì 21 marzo ore 15:00 Foggia – Mondadori Bookstore (Via Guglielmo Oberdan, 9-11); ore 18:00 Andria – Mondadori Bookstore (Corso Cavour, 132); Venerdì 22 marzo ore 15:00 Taranto – Mondadori Bookstore (c/o CC Auchan Porte Dello Jonio); ore 18:00 Lecce – Mondadori Bookstore (Viale Felice Cavallotti, 7/A).

 

Dall’8 marzo Clementino torna su tutte le piattaforme digitali con il freestyle “Gandhi”

Un “Vulcano” di parole

“Gandhi”, un minuto e quaranta di freestyle, riapre i giochi tra l’ultimo album “Vulcano” e il nuovo “Tarantelle” in arrivo il prossimo 3 maggio.

«Realizza i cazzi tuoi

Così la smetti poi di farti i miei

La non curanza sai che è l’arma migliore

Ma i calci in culo che soddisfazione

Un poco di cervello agli imbecilli chiedo

Un poco di pace frate io ci entro

Ho imparato a mandarvi a fanculo in silenzio

Sono Gandhi fuori

E vafammocc dentro»

(Clementino)

“Tarantelle”, il sesto album da solista di Clementino, è il risultato di due anni di intenso lavoro creativo. L’artista napoletano ha selezionato quattordici brani inediti, con featuring importanti, che nascono dal percorso più significativo della sua vita. “Gandhi” è il primo estratto di questo nuovo progetto.

 

Mondo Marcio

Esce oggi in tutti i negozi e gli store digitali il nuovo Album: “Uomo!”

Fino al 10 marzo aperto alla Key Gallery di Milano un esclusivo temporary shop

Mondo Marcio e i suoi “Angeli e Demoni”

Esce nei negozi e su tutte le piattaforme digitali “Uomo!”, il nuovo album di MONDO MARCIO. «Nell’era dove l’immagine patinata di Photoshop fa da padrona, e dove il numero di like sotto alle nostre foto definisce il nostro stato sociale, “UOMO!” è una celebrazione della natura umana, unica anche per i suoi difetti -dichiara Mondo Marcio in merito al concept del disco – In “UOMO!” racconto anche la storia e la rivincita di un ragazzino che si è affacciato alla scena musicale quando aveva solo 16 anni e che ora ritorna con un album che meglio di qualsiasi altro racconta la maturazione da ragazzo, appunto, ad uomo».

L’album, infatti, rappresenta una vera e propria celebrazione dell’uomo inteso come essere umano, con i suoi limiti e difetti. Un disco intimo e profondo, in cui Mondo Marcio esplora con rime taglienti e beat killer le mille sfaccettature umane, affrontando tematiche originali e diverse da quelle della scena rap attuale. Una voce fuori dal coro per i folli, i diversi e i sognatori.

“Uomo!”, prodotto da nomi internazionali come Swede di 808 Mafia di Miami (production team che annovera al suo interno nomi come Dj Khaled, Jay Z, Future, Gucci Mane e la produzione della colonna sonora del film “Creed 2”), i producer newyorkesi Muzicheart e Fastlife Beats e lo stesso Mondo Marcio e mixato e masterizzato da Marco Zangirolami, contiene al suo interno importanti featuring tra cui la partecipazione della straordinaria MINA nel nuovo singolo “Angeli e demoni”, attualmente in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali al seguente link: https://orcd.co/angeliedemoni.

Online anche il video ufficiale, girato da Thrilatera, ovvero Yuri Santurri e Davide Tofani, che racconta, attraverso la storia dei due protagonisti, il messaggio di questo brano, in cui Mondo Marcio, attraverso le sue rime taglienti e il graffio potente di Mina, riflette sulle molteplici sfaccettature dell’animo umano, sempre diviso tra paura e ambizione. Infatti, questo pezzo rispecchia molto bene questa dicotomia e questa costante lotta tra i nostri desideri e le imposizioni che ci arrivano dagli altri sia in contesti personali che lavorativi.

Il progetto è accompagnato, inoltre, dall’apertura di un esclusivo temporary shop targato MONDO MARCIO aperto da oggi fino a domenica 10 marzo alla Key Gallery di Milano (via Borsieri, 12): una totale immersione audiovisiva e una vera e propria experience per tutti i fan e gli appassionati. Un’occasione imperdibile per immergersi a 360° nel mondo di “Uomo!” e un appuntamento unico nel suo genere in cui sarà possibile trovare CD e vinili, stampe originali e firmate, rarità e tutto il merchandising ufficiale del rapper.

Il video è disponibile sul canale ufficiale di Mondo Marcio: https://www.youtube.com/watch?v=EXVe0Ksu5Sc.

Questa la tracklist completa di “UomoMO!”: “Top Five”, “Questi palazzi” feat. Gudda Gudda, “Origini” (skit), “DDR (Dio Del Rap)”, “Leggenda Urbana”, “Vida Loca”, “Fuck up the world” feat. Dave Muldoon, “La Città” (skit), “Angeli e Demoni” feat. Mina, “Sogni nella bottiglia”, “Ambizione” (skit), “Nuova scuola”, “La canzone che non ti ho mai scritto”, “Leggenda” (skit).

Al via da Varese Dischi l’instore tour di presentazione del disco e queste sono tutte le date confermate: l’ 8 marzo a Varese (Varese Dischi – Galleria Manzoni, 3 – ore 15.00), il 9 marzo a Torino (La Feltrinelli Stazione di Porta Nuova – ore 15.30) e Savigliano – CN (Exit Music Store – Via Tapparelli D’Azeglio, 43 – ore 18.00), il 10 marzo a Milano (Key Art Gallery – Via Pietro Borsieri, 12 – ore 14.30) e Stezzano – BG (Media World c/o CC Le Due Torri – Via Guzzanica, 62/64 – ore 17.30), l’11 marzo a Lucca (Sky Stone and Songs – Piazza Napoleone, 22 – ore 15.30) e Firenze (Galleria Del Disco – Sottopassaggio Stazione Santa Maria Novella – ore 18.00), il 12 marzo a Roma (Discoteca Laziale – Via Mamiani, 62 – ore 15.00) e Napoli (La Feltrinelli Stazione Centrale Piazza Garibaldi – ore 18.00), il 13 marzo a Taranto (Mondadori Bookstore c/o CC Auchan Porte Dello Jonio – Via per San Giorgio Jonico – ore 15.30) e Lecce (Mondadori Bookstore – Viale Felice Cavallotti, 7/A – ore 18.00), il 14 marzo a Bari (La Feltrinelli – Via Melo, 119 – ore 15.30) e Foggia (Mondadori Bookstore – Via Guglielmo Oberdan, 9-11 – ore 18.00).

 

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.ilsalto.net/e-primavera-nuovi-tour-musicali-e-singoli/
Twitter