08/04/2018 Daniele Coltrinari

Salute, sicurezza, socialità e bellezza. La rivoluzione a pedali di Bicifestazione, il 28 aprile a Roma

«Sarà sicuramente importante la partecipazione, si spera in una grande presenza numerica, quello che conta è che sia anche un momento di risveglio civico per la città». Così presenta la Bicifestazione del prossimo 28 aprile a Roma Paolo Bellino, giornalista, cicloattivista, portavoce dell’Associazione Salvaiciclisti Roma e del collettivo che sta organizzando la manifestazione a pedali, che arriva a sei anni di distanza dalla prima, partecipatissima edizione. Era il Il 28 aprile del 2012, e alla prima Bicifestazione circa 50mila persone invasero il centro di Roma per reclamare una città a misura di bicicletta.

Da allora sono accadute tante cose: Paolo Bellino, conosciuto anche come Rota Fixa dal nome del suo blog molto seguito, è stato responsabile della ciclabilità del Comune di Roma ma poi ha rassegnato le dimissioni il 4 maggio 2017, in polemica con le pastoie burocratiche che frenavano ogni tentativo di ammodernamento della mobilità in bici nella Capitale. Oggi, spiegano con lui gli organizzatori della nuova edizione di Bicifestazione, la situazione è peggiorata, perché se è vero che è aumentato il numero di chi sceglie metodi leggeri di spostamento negli ultimi anni, questo cambiamento non è stato recepito dalle istituzioni. La mobilità a Roma, ma lo stesso vale per la gran parte delle città italiane, continua ad essere pensata e organizzata per chi va in automobile.

«Siamo drammaticamente in ritardo, rispetto a tanti capitali e città europee – spiega Bellino, raggiunto al telefono dal Salto – e non faccio un paragone solo con la Germania o i paesi scandinavi: anche in Lituania, Polonia e tante nazioni dell’est Europa le città sono pensate per andare in bicicletta. La situazione italiana nel 2018 è a dir poco imbarazzante». La conferma arriva dalle risultanza dell’ultimo Copenhagenize Bicycle Friendly Cities Index, la classifica mondiale delle venti città più “amiche” della bicicletta stilata valutando criteri come la presenza di infrastrutture (piste, parcheggi, rampe…) e la sicurezza percepita dai ciclisti quando si spostano in bicicletta. E poi la diffusione e la messa a disposizione di servizi come il car sharing o le cargo-bike.  Al primo posto, neanche a dirlo, si piazza Copenaghen: tantissime le infrastrutture sviluppate per attraversare pedalando la capitale danese, dive le due ruote si usano correntemente per andare al lavoro e per qualsiasi spostamento. Sul podio seguono le olandesi Utrecht e Amsterdam, mentre per trovare una città del sud Europa dobbiamo scendere oltre il decimo posto, dove incontriamo Barcellona, Parigi e Siviglia, mentre ultima tra le venti è una città extraeuropea, Montreal.

E le città italiane? Nessuna è presente tra le prime venti. «Dalle Alpi a Lampedusa, siamo un “paese cafonal” e arretratissimo riguardo alla mobilità sostenibilità» ribadisce Bellino, e aggiunge un esempio emblematico: «Mi è capitato di vedere una scena a Linosa, assurda. Tutti andavano in macchina, intasando le strade di un’isola piccolissima, dove c’è quasi sempre bel tempo e si potrebbe andare benissimo in bicicletta».

Anche contro questi controsensi si pedala ai Fori Imperiali sabato 28 aprile. Bicifestazione è una festa, ma anche l’avvio di una vertenza nazionale per chiedere sicurezza, salute, socialità e bellezza. “Vogliamo fare una rivoluzione, la più bella rivoluzione del mondo” recita lo slogan dell’iniziativa, che lancia anche un manifesto con una serie di richieste: meno morti in strada e meno smog, più trasporto pubblico, itinerari ciclabili, intermodalità, velocità massima a 30 all’ora e più sicurezza sulle due ruote a pedali.

Trovate maggiori informazioni sul sito bicifestazione.it

 

Scene da Bicifestazione 2012

 

Leggi anche:

Un festival “a pedali” e una nuova biblioteca. Feltre diventa città della bici

<a href=”http://www.ilsalto.net/sostienici/“>Scopri come sostenere il Salto &gt;</a>
<a href=”http://http://www.ilsalto.net/sostienici/“><img class=”alignleft wp-image-3880″ src=”http://www.ilsalto.net/wp-content/uploads/2018/02/facciamoilSalto_banner_01.jpg” alt=”banner facciamo il Salto” width=”1000″ height=”188″ /></a>

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
https://www.ilsalto.net/bicifestazione-roma-28-aprile/
Twitter